_______________________________________

_______________________________________

14 luglio 2017

SERIE B, ECCO I GIRONI: LA BMR NEL "B"

La Fip ha ufficializzato in data odierna i gironi del campionato nazionale di serie B 2017/18. La Bmr Basket 2000 Scandiano, come lo scorso anno, è stata inserita nel girone B, la cui composizione ha confermato solo in parte le indiscrezioni della vigilia.

Questi gli avversari degli uomini di coach Tinti:

Basket Lugo
Tigers Forlì
Pallacanestro Piacentina
Raggisolaris Faenza
Benedetto XIV Cento
Bernareggio 99
Nuova Pallacanestro Olginate
Bergamo Basket 2014
Basket Lecco
Pallacanestro Crema
Pallacanestro Alto Sebino
Pallacanestro Aurora Desio
Pallacanestro Vicenza 2012
Basket Rimini Crabs
Virtus Basket Padova

10 luglio 2017

TEMPO DI CONFERME PER "SENATORI" E STAFF TECNICO

La Bmr Basket 2000 Scandiano comunica di aver raggiunto l’accordo per la permanenza in maglia bianco-rosso-blu dei seguenti atleti:

Luca Bertolini, guardia classe 1985;
Enrico Germani, ala classe 1992;
Massimo Farioli, ala/centro classe 1977;
Leonardo Malagutti, playmaker classe 1995;
Federico Pugi, ala/centro classe 1985;

Questo gruppo, di fatto, comporrà la spinta dorsale della formazione di coach Antonio Tinti nel campionato di serie B 2017/18, dopo aver svolto il medesimo compito nel campionato di C Gold 2015/16 ed in quello successivo di serie B della scorsa stagione.


Bmr Basket 2000, inoltre, comunica che, oltre al proprio allenatore, è stato confermato anche lo staff tecnico composto dall’assistente Andrea Rainieri e dal preparatore atletico Arno Cavazzoli.

8 luglio 2017

LA BMR SALUTA CHIAPPELLI E VECCIA

La Bmr Basket 2000 Scandiano ufficializza le partenze dei seguenti atleti:

Gioacchino Chiappelli, arrivato la scorsa estate da Imola, che dopo un campionato da indiscusso protagonista si è accasato alla Raggisolaris Faenza.

Francesco Veccia, altra pedina importante nella conquista dei playoff dello scorso anno, che si trasferisce per motivi di studio a Roma, dove continuerà comunque l’attività agonistica.


Ad entrambi la società augura le migliori fortune, in campo cestistico e non, ringraziandoli per il contributo alla causa.   

26 giugno 2017

LA TRASFERTA CINESE DELLA BMR BASKET 2000


(Articolo tratto da Il Resto del Carlino)

19 giugno 2017

BMR, ALBERTO GAZZA E' IL NUOVO DS

BMR Basket 2000 Scandiano annuncia che il nuovo direttore sportivo del club è Alberto Gazza. Già impegnato lo scorso anno nelle giovanili come allenatore, il nuovo ds ha all’attivo esperienze anche alla Rebasket ed alla Pallacanestro Reggiana. A lui il più sincero in bocca al lupo e l’augurio di meritati successi.


Nel contempo un saluto al direttore sportivo uscente, Gianluca Ferrari, che lascia per motivi lavorativi e che negli ultimi anni ha firmato da protagonista tutti i successi ottenuti, dalla promozione in B alla successiva salvezza, con impegno, lealtà e dedizione. “Ringrazio Gianluca per tutto quello che ci ha dato – spiega il presidente Giorgio Bertani – per lui le nostre porte saranno sempre aperte, anche con altri ruoli meno dispendiosi a livello di tempo. Nel frattempo porgo il benvenuto ad Alberto, che era già nella famiglia del Basket 2000, che si occuperà della gestione sportiva della prima squadra”.

10 giugno 2017

36^ TORNEO GNAKER

Torna l'estate e per i baskettari riecco il Gnaker ancor piu' bello.rinnovato e importante-
Si torna in Piazza della Vittoria e per un mese si ha la possibilita' di diventare protagonisti assoluti del Basket giocato. Gia' aperte le iscrizioni che si chiuderanno a numeri raggiunti. Il periodo sara' 7 - 27 Luglio secondo
questo programma ;
TORNEO MEMORIAL CASOLI UNDER 18 (ammessi 2000/01/02 e un numero limitato di 99)-torneo a 6 squadre suddiviso in 2 gironi da 3

TORNEO UNDER 14 (ammessi 2003-04-05 )torneo a 4 squadre con semifinali e finali si gioca i giorni 20 e 26 Luglio dalle ore 20.30

GRAND PRIX DEL MINIBASKET (annate 2006-07-08) e' fissato per Sabato 22 Luglio

il giorno 12 Luglio il piazzale e' impegnato per un'altra manifestazione
il giorno 17 Luglio non si gioca perche' vi sara un dibattito con importanti personaggi del Basket Nazionale

Per iscrizioni chiamate il 347-0047699 (Messori) La quota rimane fissata in 20€ per gli under 18 e 15€ per gli Under 14 comprensivi della canotta di gara,
Tutti i proventi dei tornei saranno devoluti al reparto di chirurgia oncologica  dell'Ospedale SM Nuova di Reggio Emilia.

25 maggio 2017

UNDER 14 ELITE: STAGIONE DA INCORNICIARE

Lo strano, stranissimo risultato di gara due, fra Argenta-Ozzano Emilia pone fine alla stagione 2016/2017  dei nostri 2003.

STAGIONE DA INCORNICIARE

Le perplessità sul fatto o meno d'iscrivere all'elite il gruppo 2003 erano tante. Alla fine, fra molti dubbi, si è proceduto. Si è deciso di affrontare il torneo più impegnativo della categoria, l'elite, in una regione che in questa categoria è risultata essere la terza in Italia. Lo si è fatto pur perdendo il top scorer della squadra, passato alla Reggiana.  Di fatto siamo il 13° team in Regione.

Un meritato bravo, va ai "vecchi" giocatori ed ai nuovi arrivati. In particolare al nucleo storico. Quelli, per intenderci, del 2° posto (stessi punti della 1^) di due anni fa nel campionato esordienti provinciale e vittoria del 3X3, del trionfo nel campionato regionale U13 dell'anno scorso e qualificazione alla fase regionale del 3X3. Un bravo ripetuto a tutti i ragazzi anche e soprattutto per la capacità di migliorarsi, ognuno col proprio step. Ai genitori, pronti e disponibili a scarrozzare i ragazzi. Allo staff tecnico, in grado di miscelare con successo quanto sopra.

Per noi......tutti!!!!

 

24 maggio 2017

UNDER 14 ELITE: CASALECCHIO-BASKET 2000 58-48

BASKET 2000: Fontanelli 19 (5/14), Delbue 1 (0/5), Morano 14 (6/12), Salvo 7 (3/9), Codeluppi 3 (1/3), Cilloni, Dorelli (0/1), Bertani (0/2), Grisanti 4 (2/14), Ziliani. All. Iotti. Assistenti: Morano-Casoni.
Arbitri: Boris Brianti di Bologna e Francesco Paolo Conte di Imola.
Note. Parziali: 14-8, 27-22, 48-39. Tiri liberi: Casalecchio 2/9, Basket 2000, 13/23.
Casalecchio approda con merito alla semifinale del Trofeo Emilia Romagna. Altrettanto speriamo di potere fare noi. Perchè questo sia possibile, però, dobbiamo contare sulla sportività (INGENUI) delle altre compagini in lizza. Infatti la quarta squadra, ripescata, sarà quella che pur battuta,  avrà il quoziente canestri migliore.
BASKET 2000-CASALECCHIO 57-60, 48-58.
FORTITUDO BOLOGNA-GIOCARE INSIEME BOLOGNA 47-63, 27/5 GARA 2 (nella fase regolare due ampie vittorie per Giocare Insieme 77-39, 48-89).
Ozzano Emilia-Argenta 74-39,  42-67 (nella fase regolare due successi per Ozzano 75-64, 65-71).
LA PARTITA
I tabellini realizzativi sono il fedele specchio di come sono andate le cose. Difficile pensare di vincere, in trasferta, con soli 2 giocatori e mezzo: Davide, Matteo e Vittorio che gioca sul dolore dopo essersi scavigliato in riscaldamento.
Pronti via: 0-5 con Fontanelli che colpisce in penetrazione e Codeluppi che realizza una tripla fortunosa. Poi l'arcigna difesa dei padroni di casa per noi diventa un baluardo difficile da superare: 10-0 di break da parte dei felsinei (10-5). Nel secondo parziale realizziamo 14 punti: Davide 7, Matteo 4, Vittorio 3. Rimaniamo comunque in partita, anche noi, grazie alla difesa. Nel terzo quarto, al 24', riusciamo a mettere la testa avanti sul 29-30. Un flash. Casalecchio con una tripla ed un'azione da 2+1 ci rifila un 6-0. Tocchiamo anche il -11, vacilliamo, ma non crolliamo. L'ultimo quarto ce lo giochiamo dal -4 al -8. Poi sbagliamo i tempi di alcune giocate ed il passivo arriva alla doppia cifra finale.

20 maggio 2017

LUTTO IN CASA BMR

La Bmr Basket 2000 abbraccia forte Federico Pugi, colpito dalla scomparsa del papà Andrea. Al nostro atleta ed alla sua famiglia vanno le più sincere e vive condoglianze da parte di tutta la società.


UNDER 14 ELITE: BASKET 2000-CASALECCHIO 57-60

BASKET 2000: Fontanelli 31 (13/20), Delbue 6 (2/10), Morano (0/5), Salvo 6 (3/7), Grisanti 12 (2/4), Codeluppi (0/2), Dorelli (0/1), Cilloni, Bertani 2 (1/1), Cari Gallingani, Ziliani. All. Iotti. Assistenti: Morano-Casoni.

Arbitri: Cristian Predieri di Carpineti (Re)-Nicola Zizzi di Reggio Emilia.

Note. Parziali: 16-14, 34-25, 45-40. Tiri liberi: Basket 2000 14/30, Casalecchio 2/7.

Peccato. Meglio....chi non ha peccato scagli la prima pietra.

Quella con Casalecchio rimarrà una delle tante partite nella storia dello sport, del basket in particolare, che si dovevano-potevano vincere, ma che il finale, poi, non ha premiato con il lieto fine. Peccato. Il tiro da tre di Davide allo scadere dà l'illusione ottica di cogliere il bersaglio ma si spegne sul primo ferro.  Tante, troppe  le situazioni non gestite al meglio nei minuti finali. Peccato. Vogliamo sperare e credere che i ragazzi da queste partite, sebbene sconfitti, escano quanto meno vincitori nell'apprendimento per future e probabili repliche di simili momenti.

The machine. Beh non si può non partire a parlare di alcune prestazioni individuali se non iniziando da quella di Davide Fontanelli: 31 punti sui 57 segnati dal team, 1 punto al minuto, (12-9-0-10), avversari gravati di falli che non riescono a contenere le sue penetrazioni. Da perdonare e comprendere un qualche suo "fuori giri". Bene pure Federico, soprattutto quando Scagliarini è in panchina (grazie anche a lui) per problemi di falli. Comunque ennesima doppia doppia fra punti e rimbalzi. Preziosi i 5 punti di Marco insieme ai 4 di Vittorio nel terzo quarto, sugli 11 totali, quando Davide rimane a lungo in panchina per rifiatare. In più, per il capitano, una menzione particolare per i tanti aiuti difensivi, fatti col giusto timing che  però sottraggono energia senza aggiungerne allo score. Bello ed in quel preciso momento, importante, il canestro da fuori segnato allo scadere dei 24" da parte di Riccardo, nel quarto finale.

Arbitraggio. Positivo nella sostanza e nella forma. Però.... Buona parte della pausa lunga viene spesa, dal coach bolognese e dal suo vice o dirigente al seguito, a confessare i direttori di gara. Tiri liberi tentati primi 20': Basket 2000, 23, Casalecchio 2; secondi 20': Basket 2000, 7, Casalecchio 5. Senza dietrologie di sorta, però...Poi, una volta conquistata, la linea della carità andrebbe onorata.

Martedì 23/5 ore 20,15 il ritorno.

Last but not least. Il passaggio del turno può essere ancora possibile. Quindi.

Per noi...

 

 

18 maggio 2017

UNDER 14 ELITE QUARTI DI FINALE TROFEO EMILIA ROMAGNA

Orà è ufficiale. Sarà Casalecchio il competitor dei ns 2003 nei quarti di finale (in lizza sono rimaste 6 squadre) del Trofeo Emilia Romagna. Nella stagione regolare entrambe le compagini hanno chiuso con 28 punti in classifica il girone A. Felsinei quarti e noi quinti per un migliore quoziente canestri negli scontri diretti terminati con un hurrà a testa e fattore campo rispettato.

Gara di andata venerdì 19/5 ore 19.00 alla 1° Maggio. Ritorno martedì 23/5 ore 20.15

PROGRAMMA

Giocare Insieme Bologna-Fortitudo Bologna 63-47 (stagione regolare 77-39, 89-48 sempre per G.I.)

Masi Casalecchio-Basket 2000      60-57

Argenta-Ozzano Emilia                 39-74

Le squadre vincenti e la perdente con miglior quoziente canestri accederanno alle semifinali.

15 maggio 2017

UNDER 14 ELITE: BASKET 2000-PIACENZA 61-40

BASKET 2000: Fontanelli 15 (6/16), Delbue 8 (3/8), Morano 6 (3/7), Salvo 9 (4/13), Grisanti 6 (2/7), Codeluppi 9 (3/9), Cilloni 4 (2/3), Bertani (0/2), Dorelli 2 (1/4), Cari Gallingani 2 (1/2), Ziliani. All. Iotti. Assistenti: Morano-Casoni.

Arbitri: Matteo Maffezzoli di Bagnolo in Piano (Re)-Antonio Boccia di S.Ilario d'Enza (Re).

Note. Parziali: 12-6, 29-19, 48-29. Tiri liberi: Basket 2000, 9/19-Piacenza, 6/8.

I 2003 superano il turno degli ottavi di finale del Trofeo Emilia Romagna ed ora ai quarti affronteranno Casalecchio che ha sconfitto Novellara 2-0 (45-64, 77-36).

Contro Piacenza il Basket 2000, nelle due gare, vince tutte e otto le frazioni disputate dando buoni riscontri difensivi e di autorevolezza in un torneo che rimane, comunque, di assoluto valore.

In gara  due con Piacenza ci piace sottolineare i 9 giocatori che mettono punti sul referto, le tre triple di Davide e la maggiore convinzione, rispetto alle ultime uscite, con cui ha giocato Vittorio.

Ora sotto con Casalecchio.

Per noi.......

13 maggio 2017

UNDER 14 ELITE: PIACENZA-BASKET 2000 48-71

BASKET 2000: Fontanelli 21 (9/21), Delbue 14 (4/5), Morano 20 (7/11), Codeluppi 9 (4/9), Grisanti 7 (3/6), Salvo (0/5), Dorelli (0/2), Cilloni, Bertani, Cari Gallingani (0/1), Ziliani.  All. Iotti. Assistente: Morano.

Arbitri: Llixha - El Agbani di Piacenza.

Note. Parziali: 10-13, 25-31, 36-52. Tiri liberi: Piacenza 12/17, Basket 2000, 17/26.

Vittoria con vista su Casalecchio. Negli ottavi del Trofeo Emilia Romagna i nostri 2003 si aggiudicano tutti i parziali nella sfida con Piacenza.

L'inizio 6-2 per i padroni di casa non promette nulla di buono. Il coach chiama time out ed iniziano a cambiare le difese e di conseguenza l'atteggiamento delle due squadre in campo. I piacentini, maestri in questo, imparano a loro spese quanto sia duro l'attacco ad una difesa che presidia il pitturato. Perentorio il break di 4-11. Nella prima frazione segnano Davide 7, Marco 4, Federico 2. Poi la svolta vera. Matteo si mette in partita (8 punti per lui nel secondo quarto). Imprime il proprio ritmo alla gara, fatto anche di coast to coast che trafiggono una difesa impreparata a queste percussioni. Una difesa, quella piacentina, che se non trova il tempo per sistemarsi, diventa assai vulnerabile. Davide, top scorer, continua ad infierire, Andrea è autore di un buon terzo quarto, prima di uscire per un piccolo infortunio. Sotto il nostro canestro, però,  pecchiamo di troppa leggerezza e sono diverse le seconde opportunità che concediamo agli avversari. Vittorio è penalizzato dai falli, come del resto Marco, che però sforna una prestazione tutta sostanza. 

Lunedì 15/5 alle ore 19.00 il ritorno alla 1° Maggio.

4 maggio 2017

LA BMR CHIUDE LA STAGIONE PERDENDO GARA 2: MA QUANTI APPLAUSI!

Serie B 2016/17
Playoff, I turno – Gara 2
PalaRegnani, 4 maggio 2017 (ore 20,30)

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-PAFFONI FULGOR OMEGNA 63-72
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 8, Ferrari ne, Bertolini 6, Farioli 6, Astolfi 2, Veccia 10, Pugi 12, Gurini A., Germani, Chiapelli 19. All. Tinti.
FULGOR BASKET OMEGNA: Simoncelli 12, Perez 2, Dagnello 3, Fratto 2, Villa 14, Corral 17, Gasparin 11, Arrigoni 4, Gurini G. 7, Bianchi ne. All. Ghizzinardi. 
Arbitri: Borrelli e Di Martino di Napoli.
Note: parziali 9-15, 28-36, 46-54.

La Bmr saluta i playoff perdendo in casa con la Paffoni Omegna e chiude così sul parquet del PalaRegnani la sua splendida stagione, salutata dagli applausi di un pubblico accorso numeroso per sostenerla. Per battere la formazione di Ghizzinardi, che aveva fatto sua già gara 1, non bastano Chiappelli (19 punti, 15 rimbalzi e 28 di valutazione in 39’35” di impiego), Pugi e Veccia, oltre ad una grande rimonta nel finale.

I protagonisti del primo tempo sono il già citato Chiappelli e Corral: il numero 19 dei padroni di casa segna 11 punti (con 7 rimbalzi) in 20’, cercando di tenere i suoi in scia; la Paffoni, però, risponde colpo su colpo col suo centro che, dopo i 27 punti di gara 1, continua a far male alla difesa bianco-rosso-blu (12 punti nel primo tempo, con 5/7 da 2 e 14 di valutazione) e va negli spogliatoi in controllo sul 28-36.

L’inizio di ripresa, però, vede la Bmr alla riscossa: gli uomini di Tinti tornano subito a -3 grazie ad un parziale di 7-2, ma i liberi di Corral (2/3 dopo un fallo tecnico di squadra) e la tripla di Simoncelli ridanno fiato ai piemontesi. Gasparin ed il solito Corral fanno segnare il +15 esterno sul 37-52, prima del parziale recupero degli ospiti grazie ai due liberi di capitan Astolfi, che valgono il 43-52 del 29’, ed al canestro del solito Chiappelli, che tocca quota 17 col canestro del 46-54 che chiude la terza frazione.


Nel quarto periodo, però, Omegna piazza il break decisivo proprio in apertura, con uno 0-7 firmato principalmente da Villa che costringe coach Tinti al time out sul 46-61; sembra finita, ma Veccia si carica sulle spalle la squadra e la riporta in scia, mentre è Malagutti a firmare il 63-66 a poco più di 2’ dalla fine. La rimonta non si concretizza a causa di una bomba di Simoncelli, che insieme a Giacomo Gurini fa scorrere i titoli di coda.

3 maggio 2017

PLAYOFF, DOMANI ALLE 20,30 GARA DUE CASALINGA CONTRO OMEGNA

Rassegnati? Per niente. Che la Fulgor Omegna vincesse gara uno e si presentasse al PalaRegnani per chiudere la serie, in tutta onestà, era abbastanza preventivabile. La sfida di Verbania ha dimostrato quello che ci aspettavamo: che i piemontesi, cioè, sono una formazione esperta, dal roster lungo e bene allenato, costruita per fare un torneo di alto livello. E allora, che si fa? Meglio alzare bandiera bianca? Tutt’altro. Ci sono 40 minuti da vivere tutti d’un fiato, cercando di conquistare quella vittoria che rimanderebbe il verdetto a gara tre, in programma sabato nuovamente sul parquet avversario. Sicuramente “Fort PalaRegnani” può dare una mano: sul campo di casa la Bmr è stata capace di fermare alcune delle “big” della categoria, Cento e Orzinuovi su tutte, costruendo tra le mura amiche la splendida salvezza e la successiva qualificazione ai playoff. In secondo luogo la voglia del gruppo di misurarsi ancora una volta con le proprie ambizioni e la voglia di aggiungere ancora una foto nel libro delle imprese. Terzo, ma forse più importante a livello pratico, l’approccio difensivo, fondamentale in cui Omegna è maestra: fermare Corral e compagni può dare, oltre ad un indubbio vantaggio sul campo, anche una carica motivazionale extra da riversare in campo. Quarto, e poi abbiamo concluso, la serenità: la Bmr ha già vinto il suo campionato, per cui potrà affrontare l’impegno senza l’ansia di vincere a tutti i costi. Un vantaggio anche questo, se sfruttato adeguatamente.

GLI AVVERSARI (Paffoni Fulgor Omegna)
Il pericolo numero uno è stato il fattore della sfida di sabato scorso, Diego Corral. I 203 cm del centro, classe 1986, visto in passato a Matera, Molfetta, Trapani e Sant’Antimo hanno riempito l’area pitturata, facendo male alla Bmr. Per lui sono 13,1 i punti di media in stagione regolare, uniti ad oltre 6 rimbalzi. Nel pacchetto esterni, invece, si è rivisto Alex Simoncelli, altro classe 1986, che ha saltato l’ultimo mese per via di un infortunio al ginocchio: per il playmaker, lo scorso anno in A2 a Derthona, sono 12,3 i punti all’attivo, abbinati a 4,2 assist. Il miglior realizzatore della squadra, con 15,2 punti, è il play/guardia Giovanni Gasparin: per lui una carriera spesa in larga parte in Emilia Romagna, da Rimini alla Biancoblu Bologna, senza dimenticare i tre anni a Piacenza. Completa il quartetto degli uomini in doppia cifra l’ala Marco Arrigoni, classe 1991, che si ferma a 12,1. La bandiera della squadra è invece Giacomo Gurini, omonimo del nostro Andrea, da quattro stagioni ad Omegna, che si ferma a 9,2 punti per gara, seguito a 7,3 dalla guardia Andrea Dagnello, anch’egli classe 1991, lo scorso anno a Lecco.

29 aprile 2017

PLAYOFF, GARA UNO: A VERBANIA VINCE OMEGNA E VA 1-0

PAFFONI OMEGNA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 73-57
FULGOR BASKET OMEGNA: Simoncelli 5, Perez 2, Dagnello 5, Fratto 8, Villa 3, Corral 27, Gasparin 2, Arrigoni 11, Gurini G. 10, Bianchi. All. Ghizzinardi.
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 17, Ferrari ne, Bertolini 1, Farioli 11, Astolfi, Veccia 8, Pugi 5, Gurini A. 2, Germani 2, Chiappelli 11. All. Tinti.
Arbitri: Isimbaldi di Monza e Di Gennaro di Roma.
Note: parziali 22-16, 41-29, 55-46. Uscito per falli Veccia.

Ko esterno per la Bmr in gara uno del primo turno di playoff. Ad imporsi, infatti, è la Paffoni Omegna, che dimostra di avere un roster lungo ed esperto, oltre ad un Corral (27 punti con 9/11 da due) che muove gli equilibri sotto i tabelloni. In casa bianco-rosso-blu si segnalano i 17 di Malagutti (5/6 dai 6,75), oltre agli 11di Chiappelli e Farioli.

LA CRONACA

I padroni di casa, che recuperano il play Simoncelli dopo un mese di stop per infortunio, partono forte, trascinati dai 17 punti nei primi 20’ del centro Corral. La Bmr replica con il 3/4 dalla linea dei tre punti di Malagutti, (11 punti per lui a metà gara) che però non può impedire l’allungo, lento ma inesorabile, dei piemontesi, che vanno all’intervallo lungo con 12 lunghezze di vantaggio. La ripresa si apre con gli ospiti capaci di tornare a -7 grazie ad una tripla di Veccia che vale il 44-37, costringendo Omegna al time out; la Bmr si avvicina nuovamente, grazie al 49-44 di Farioli, ma è il solito Corral a ricacciarla indietro, chiudendo un parziale di 5-0 dei suoi e Tinti deve imitare Ghizzinardi chiamando anch’egli time out. Il primo canestro della partita di Germani vale nuovamente il -9, prima che la stoppata di Corral fermi Veccia e la potenziale conclusione -7. Il quarto periodo è di marca piemontese, con Omegna che si porta a distanza di sicurezza (+15) e cerca di gestire in tranquillità il vantaggio: la Bmr torna a -9 con il rientrante Pugi ed Andrea Gurini, ma viene ricacciata indietro dalle due bombe di Fratto. Gara due si giocherà giovedì sera al PalaRegnani (ore 20,30). 

UNDER 14 ELITE PLAY OFF: ONETEAM FORLI'-BASKET 2000 76-48

BASKET 2000: Fontanelli 18 (2/6-8/17-0/5), Delbue 2 (2/2-0/3), Cari Gallingani, Morano 4 (0/2-2/2-0/1), Salvo 7 (3/4-2/8-0/3), Cilloni 1 (1/2-0/3), Ziliani, Bertani 4 (2/3), Codeluppi 12 (3/4-3/5-1/1), Dorelli (0/2-0/2-0/1), Grisanti ne. All. Iotti. Assistenti: Morano-Casoni.

Arbitro: Matteo Seghizzi di Forlì.

Parziali: 16-13, 31-24, 57-36.

Termina qui il percorso dei nostri 2003 nel tabellone principale dell'elite. Ora si aprirà la strada del Trofeo Emilia Romagna con le squadre elite regionali che non proseguiranno i play off. 

Contro Forlì il Basket 2000, di fatto sempre priva di Grisanti, ha il merito di reggere il confronto per 20' a differenza dei 10' di gara 1. Lo fa anche a dispetto di un arbitraggio non all'altezza.

Altri risultati: Argenta-Virtus Bologna 50-77, 56-68; Granarolo-Giocare Insieme 53-52; Fortitudo-Pontevecchio 56-90, 48-77; Ozzano-Reggiana 48-80, 51-68; Imola-Casalecchio 85-70; Cus Parma-San Lazzaro di Savena 52-85; Piacenza-Rimini 34-95.

28 aprile 2017

VIA AI PLAYOFF: DOMANI ALLE 21 LA BMR GIOCA A VERBANIA CON OMEGNA

La Bmr Scandiano esordisce nei playoff di serie B sul campo della Paffoni Omegna, formazione che fino allo scorso anno militava in serie A2. L’ennesimo traguardo storico della matricola bianco-rosso-blu, che prima di inizio stagione mai aveva messo piede in un campionato di questo tipo, ma – a suon di risultati – è riuscita a conquistare dapprima la salvezza e, a seguire, un posto nella post season. Ora, ben conscia che il livello di difficoltà si va ad alzare, la squadra di Tinti non è certo pronta a staccare la spina: questa squadra ha da sempre fatto della capacità di andare a superare i propri limiti uno dei tratti fisionomici più importanti, per cui è lecito attendersi da tutti  battaglia (sportivamente parlando, of course). Scandiano arriva alla sfida odierna dal ko di Cento, che ha chiuso la regular season senza privarla del settimo posto ed ha interrotto la splendida striscia di sei vittorie consecutive: Pugi dovrebbe rientrare in campo nella serie dopo l’infortunio, anche se la sua presenza nel match odierno è ancora in dubbio, mentre Farioli sarà l’ex di turno.

L’AVVERSARIO DI GIORNATA: PAFFONI FULGOR BASKET OMEGNA

Avversario di indiscusso blasone, la Fulgor Basket Omegna ha chiuso al secondo posto il girone A, nonostante un girone di ritorno da 7 vinte e 8 perse. Decisivo, per la piazza d’onore, l’ultimo match contro San Miniato, chiuso con una sconfitta di 7 punti ma sufficiente per restare davanti ai toscani in virtù del +8 della gara d’andata. Al PalaBattisti di Verbania, campo utilizzato per le gare interne, la squadra di coach Ghizzinardi è imbattuta da cinque gare.

Venendo alla squadra, il punto di riferimento è il play/guardia Gasparin, miglior marcatore dei suoi con 15,2 punti per gara, cui aggiunge anche 3,5 assist. Il reparto esterni è orfano del regista Simoncelli, classe 1986, che prima dell’infortunio al ginocchio subito a fine marzo viaggiava a 12,2 punti e 4,2 assist di media. Sotto i tabelloni spicca l’esperienza dell’altro 31enne Corral, centro da 13,1 punti e 6,7 rimbalzi, che fa coppia con l’ala Arrigoni (12,1 punti e 8,9 rimbalzi). Altri atleti importanti sono l’ala Gurini (omonimo del nostro Andrea) con 9,2 punti per gara e la guardia Dagnello (7,3), senza dimenticare Perez, Fratto e Villa.

IL PROGRAMMA DEI PLAYOFF (primo turno, gara 1)
 
Tabellone A
Allmag Moncalieri-Pallacanestro Crema
Baltur Cento-Gessi Borgosesia
Blukart Basket San Miniato-Gimar Basket Lecco
Co.Mark Bergamo-Computer Gross Empoli
Tabellone B
Agribertocchi Orzinuovi-Gioiellerie Fabiani Montecatini Terme
All Foods Firenze-Rekico Faenza
Bakery Piacenza-Valentina's Bottegone
Paffoni Omegna-Bmr Scandiano
Tabellone C
Cuore Napoli Basket-Goldengas Senigallia
Allianz Pazienza San Severo-BPC Virtus Cassino
Citysightseeing Palestrina-Bawer Matera
Lions Basket Bisceglie-BNL LUISS Roma
Tabellone D
XL Extralight Montegranaro-Mastria Vending Catanzaro
Air Fire Valmontone-Amatori Pescara
Globo Campli-Global Sistemi Forlì

Basket Barcellona-Malloni P.S. Elpidio

27 aprile 2017

48 ORE AI PLAYOFF: INTERVISTA AL DS FERRARI

Un nuovo appuntamento storico, quello che attende la BMR Basket 2000 Scandiano. Sabato, con palla a due alle ore 21, la formazione di coach Tinti farà il suo debutto nei playoff di serie B, affrontando a Verbania la quotata Paffoni Omegna. Due chiacchiere col ds Gianluca Ferrari introducono così la sfida in terra piemontese, che sarà poi bissata giovedì alla stessa ora al PalaRegnani.

Come vedi questa sfida?
“Sicuramente in salita. Affrontiamo una squadra abituata negli ultimi anni a giocare partite di playoff, con un allenatore esperto in merito. Non partiamo favoriti, questo è certo”.

Che giudizio dare della Paffoni, vostra avversaria in questa serie?
“Hanno la miglior difesa del torneo, in un campionato d’alto livello com’è stato il girone A. L’approccio difensivo, nei playoff, conta parecchio: ne sono un esempio – con le dovute proporzioni – i playoff di Eurolega”.

La Bmr, però, non starà certo a guardare.

“Ce la possiamo giocare, divertendoci, fieri di essere arrivati fin qui e con la serenità di aver già raggiunto i nostri obiettivi. Se anche Federico (Pugi – ndr) ci riuscirà a dare una mano la contesa sarà di certo interessante ed arrivare quantomeno alla “bella” diventerebbe un altro traguardo interessante”.

24 aprile 2017

PLAYOFF, ECCO IL CALENDARIO DI GARA 1 E GARA 2

La Bmr Basket 2000 Scandiano comunica il calendario delle prime due gare del primo turno dei playoff di serie B. I bianco-rosso-blu di Tinti saranno, settimi al termine della regular season nel girone B, saranno opposti alla Paffoni Fulgor Basket Omegna, seconda classificata nel girone A.

Gara uno si giocherà a Verbania sabato 29 aprile, con palla a due prevista per le ore 21.
La rivincita sarà disputata al PalaRegnani giovedì 4 maggio alle ore 20,30.
L’eventuale “bella”, infine, si giocherà nuovamente sul parquet piemontese..

22 aprile 2017

SERIE B, BMR KO A CENTO. AI PLAYOFF C'E' OMEGNA

BALTUR CENTO-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 59-55
BENEDETTO XIV CENTO: Chiera 5, Bedetti 12, Benfatto 12, Pignatti 11, Sabattino 2, Bravi ne, D’Alessandro, Brighi, Botteghi 8, Caroldi 9. All. Benedetto.
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 10, Ferrari, Bertolini 4, Farioli 12, Manini ne, Astolfi 3, Veccia 6, Gurini 2, Germani 8, Chiappelli 10. All. Tinti.
Arbitri: Zangrando di Treviso e Posti di Perugia.
Note: parziali 15-17, 30-34, 46-46.

Non riesce il “Settebello” alla Bmr Scandiano, che cade con onore a Cento nell’ultima giornata di regular season. I bianco-rosso-blu sono comunque settimi, stante il ko interno di Crema con Lecco: nel primo turno dei playoff affronteranno Omegna, che ha chiuso seconda nel girone A.


Dopo aver chiuso sopra di 2 lunghezze il primo quarto, grazie alla “bomba” di capitan Astolfi a 30” dalla sirena, la squadra di Tinti trova canestri da quasi tutti gli effettivi schierati sul parquet ed entra negli ultimi 2’ del primo tempo con 5 lunghezze di vantaggio (28-33) grazie al 2/2 ai liberi di Farioli, viatico al 30-34 di metà gara. Nel terzo periodo la terza bomba del già citato “Farouk” vale il 40-44, ma Cento impatta a quota 46 con i due liberi di Botteghi, punteggio con cui si entra nella frazione conclusiva; Pignatti firma il primo allungo interno con una tripla (49-46), nell’unico canestro dei primi 3’ del quarto periodo, poi la Baltur allunga sul 57-50, ma viene ripresa da due canestri consecutivi di Veccia (57-55). Bertolini fallisce per due volte dai 6,75 la conclusione del sorpasso, mentre i liberi decisi sono opera di Chiera.

UNDER 14 ELITE PLAYOFF: BASKET 2000-ONETEAM FORLI' 57-89

BASKET 2000: Fontanelli 18 (7/19), Delbue 15 (5/10), Morano 11 (2/9), Salvo 3 (1/8), Codeluppi 6 (2/9), Cilloni 4 (2/6), Dorelli (0/3), Bertani (0/1), Cari Gallingani, Ziliani, Grisanti ne. All. Iotti. Assistenti: Morano-Casoni.

Arbitro: Gabriele Denti di Reggio Emilia.

Note. Parziali: 20-22, 30-44, 44-73. Tiri liberi: Basket 2000, 17/27, Forlì 3/8.

Transizioni pericolose. Lo 0-16 (22-38) d'inizio secondo quarto parte da lì. L'assoluto predominio sotto i tabelloni consente rapide aperture di gioco ai romagnoli che vanno di pari in passo a rientri difensivi piuttosto letargici da parte nostra. Stessa situazione ricreatasi con qualche palla persa di troppo. Insomma, dopo un buon primo quarto, il Basket 2000 cede di schianto. Entrambi gli schieramenti contano un'assenza pesante per parte, ma l'indisponibilità di Grisanti, al momento, forse, il nostro atleta più impattante, senza dubbio rende assai ardua la partita dei ragazzi di Mariella. Il dinamismo dei lunghi avversari per noi è un'autentica sofferenza. Venerdì il ritorno. Obiettivo: non sfigurare.

21 aprile 2017

SERIE B, DOMANI SI CHIUDE LA REGULAR SEASON: ALLE 20,30 TRASFERTA A CENTO

La Bmr conclude una regular season più che positiva con la trasferta estense sul campo della Baltur Cento, una delle “big” del torneo. La gara del PalaBenedetto, in programma domani alle 20,30, vale poco o nulla per i padroni di casa, che sicuramente non vorranno fare figuracce davanti al caldo pubblico amico, ma che comunque vada sono certi della quarta piazza. La squadra di Tinti, invece, è settima e vuole confermare la propria posizione nella griglia playoff, anche perché la salvezza è già da tempo in ghiaccio: dopo sei vittorie di fila, i bianco-rosso-blu si ritrovano appaiati a Crema, con cui per scontro diretto e differenza canestri sono in parità, ma al momento in vantaggio per quoziente canestri (ottenuto dalla divisione tra punti fatti e punti subiti). Indipendentemente dall’esito della contesa in provincia di Ferrara, la Bmr punta già i playoff, dove tutto ciò che otterrà sarà comunque positivo: i risultati, infatti, sono andati oltre le più rosee aspettative, per cui il gruppo non vuol smettere di sognare, vivendo ogni momento che lo separa dalla fine dell’annata con impegno e desiderio di mettersi ulteriormente alla prova. Il match d’andata vide la Bmr imporsi a sorpresa per 78-74, respingendo il tentativo di rimonta avversario arrivato dopo il 47-34 di metà gara. In evidenza Bertolini (19) e Chiappelli (16), due dei 5 uomini in doppia cifra.

L’AVVERSARIO DI GIORNATA: BALTUR CENTO
Nonostante un organico costruito per primeggiare, la Baltur Cento è andata un po’ a corrente alternata. Ne è un esempio il rendimento recente, con due ko nelle ultime due trasferte contro un bilancio interno decisamente più positivo. Al PalaBenedetto, ad esempio, è caduta anche la capolista Orzinuovi, ma poi sono arrivati ko inattesi – tanto per fare qualche esempio – a Padova e Lecco. Risultati che hanno portato ad un avvicendamento in panchina ad inizio febbraio, con Giordani che ha lasciato il posto a Benedetto. Anche la sfortuna ci ha messo del suo, con l’infortunio di Vico dopo appena due partite, che hanno messo l’oriundo “out for the season”. Il roster è comunque profondo e ricco di soluzioni: nel reparto lunghi spicca l’ex Cavriago Pignatti, classe 1986, con 10,5 punti, 7,2 rimbalzi e 3,1 assist di media; il centro è Benfatto, di un anno più vecchio, che porta in dote 10,5 punti e 6,8 rimbalzi. A completare il terzetto ci sono i 202 cm di Andreaus, altro classe 1986, che realizza 9,2 punti ad allacciata di scarpe. Nel reparto esterni, invece, il più produttivo è il play/guardia Chiera (11,4), seguito dal regista Caroldi (10,4) e dalla guardia Bedetti (10,4). 

IL PROGRAMMA DI GIORNATA (30^ giornata, quindicesima e ultima di ritorno)
22/04/2017 20:30 Rekico Faenza-Bakery Piacenza
22/04/2017 20:30 Agribertocchi Orzinuovi-Rucker Sanve San Vendemiano
22/04/2017 20:30 CO.MARK Bergamo-Hikkaduwa Milano
22/04/2017 20:30 Su Stentu Sestu-Tramarossa Vicenza
22/04/2017 20:30 Broetto Padova-Rimadesio Desio
22/04/2017 20:30 Pallacanestro Crema-GIMAR Lecco
22/04/2017 20:30 Baltur Cento-Bmr Scandiano
22/04/2017 20:30 Argomm Iseo-Vivigas Costa Volpino   


Classifica: Agribertocchi Orzinuovi 48, CO.MARK Bergamo 46, Bakery Piacenza 44, Baltur Cento 40, Rekico Faenza 36, GIMAR Lecco 36, Bmr Scandiano 30, Pallacanestro Crema 30, Rimadesio Desio 28, Broetto Padova 26, Hikkaduwa Milano 24, Tramarossa Vicenza 18, Vivigas Costa Volpino 18, Su Stentu Sestu 16, Rucker Sanve San Vendemiano 14, Argomm Iseo 10.

19 aprile 2017

UNDER 14 E UNDER 16 ......FASE CALDA


Stiamo volando verso il mese di Maggio e passata Pasqua con il torneo di Pesaro le due formazioni si accingono ad affrontare le partite importanti, quelle che decidono una intera stagione di lavoro.
Sabato alle 18.00 al pala 1 Maggio scendono in campo gli Under 14 di Salvo & C. per affrontare la corazzata Forli'. Gara di ritorno al Villa Romiti Venerdi' 28 Aprile alle 18.50.
Gli Under 16 del Cek Sabato sera alle 20.30 marceranno in quel di Luzzara per vendicare la sconfitta subita all'andata dopo un supplementare con 1 punto di scarto.

17 aprile 2017

TORNEO CIAO RUDY A PESARO: 2° POSTO PER U16 E U14

Prestigioso piazzamento per le nostre due compagini impegnate nel 17° Torneo di Pasqua "Ciao Rudy". La mista 2001-2002 in finale viene piegata da Fossombrone, mentre i 2003 non ce la fanno a sconfiggere i padroni di casa della V.L. Pesaro.

U16: FOSSOMBRONE-BASKET 2000   67-51

U14: V.L. PESARO-BASKET 2000          64-47

V.L. PESARO-BASKET 2000                   64-47

 

BASKET 2000: Fontanelli 19 (7/14), Delbue 4 (1/6), Mariani 2 (1/2), Costoli 10 (4/7), Cilloni 2 (1/2), Nadir, Ziliani (0/1), Codeluppi (0/3), De Gregorio 5 (2/7), Dorelli (0/3), Grisanti 5 (2/6). All. Iotti.

Note. Parziali: 20-9, 41-25, 53-34. Tiri liberi: V.L. Pesaro 5/14, Basket 2000, 10/25.

Oggi le faccie non erano quelle giuste. L'avversario non dei più malleabili. Pesaro occupa il 2° posto nell'U14 elite delle Marche. In semifinale ha rifilato 35 punti di scarto alla Comense, poi giunta 3^. Complessivamente non abbiamo giocato bene, ma non siamo crollati. L'inizio sa di cattivo presagio: 11-2. Nel secondo quarto, grazie ai 7 punti a testa di Costoli e Fontanelli si cerca di rientrare (31-25), ma un break di 10 a 0 dei padroni di casa chiude virtalmente la contesa. Un ko che non fa male più di tanto e che di certo non inficia il brillante torneo portato a termine. Un ringraziamento va all'Us Reggio Emilia che ha concesso il prestito di Costoli, De Gregorio e Mariani senza i quali non avremmo potuto partecipare a questa manifestazione.

16 aprile 2017

TORNEO CIAO RUDY: U16 E U14 IN FINALE

L'U 16 di Borghi superando C.S. Pietro si giocherà la finale con Fossombrone. Lunedì 17/4, ore 9.00.

L'U 14 di Mariella Iotti, supera Genova e se la dovrà vedere con i padroni di casa della Vuelle Pesaro. Lunedì 17/4, ore 13.00.

BASKET 2000-MY BASKET GENOVA 56-28

 

BASKET 2000: Fontanelli 11 (5/13), Delbue 14 (5/10), Costoli 2 (0/4), Mariani (0/1), Dorelli (0/2), Cilloni, Ziliani, Nadir (0/1), Codeluppi 6 (2/9), De Gregorio 4 (2/5), Grisanti 19 (5/15). All. Iotti.

Note. Parziali: 24-12, 36-18, 40-22. Tiri liberi: Basket 2000, 18/26, Genova 4/10.

Kaukenas ringrazia: 35-30-33-28. Questi i punti subiti dai ns. 2003 nelle quattro gare sin qui disputate. Genova milita  nell'elite ed occupa il sesto posto in Liguria. La difficoltà aumenta. I primi 20' del basket 2000 sono confortanti anche in zona offensiva. Nel primo quarto sono 12 i punti di Federico, mentre nel secondo Marco ne aggiunge 8 ai 6 del primo, contribuendo in modo significativo a creare un divario che risulterà incolmabile per Genova. Gli ultimi 20' sono all'insegna di un crollo psicofisico per tutte e due le contendenti, complice l'altra partita disputata solo qualche ora prima. La terza frazione di gioco finisce 4-4.  Ora la finale. Si tratterà di raccogliere nel miglior modo possibile le residue energie, partendo da quella voglia di sacrificarsi che si è vista sino ad ora. L'impegno è di quelli proibitivi, ma se 35-30-33-28 diventasse un must....chissà. La meta, poi, non è così lontana.

TORNEO CIAO RUDY: U16 E U14 IN SEMIFINALE

BASKET 2000-CAORLE 74-33

BASKET 2000: Grisanti 21 (7/10), Codeluppi 4 (2/4), De Gregorio 4 (2/10), Mariani 3 (1/4), Costoli 3 (1/4), Dorelli 8 (3/6), Cilloni 4 (2/6), Nadir (0/2), Ziliani (0/1), Delbue 4 (1/6), Fontanelli 23 (9/14). All. Iotti.

Note. Parziali: 24-6, 37-16, 57-26. Tiri liberi: Basket 2000, 13/22-Caorle 2/13.

La terza vittoria del torneo ci proietta alle semifinali di oggi pomeriggio, ore 17.45, opposti al My Basket Genova. I Veneziani hanno chiuso al 4° posto il proprio girone nel regionale veneto e sono passati come 7^ squadra alla seconda fase. Peculiarità: sono la miglior difesa U14 del regionale veneto, concedendo 47 punti di media agli avversari. La differenza con le altre due formazioni incontrate in precedenza si vede. I veneti sono di un livello superiore. Ma....noi lo siamo ancora una volta ...di più. Ennesima doppia doppia di Federico. Stavolta contro un avversario più alto e abbastanza mobile. Semplicemente: fa vo lo so. Il terzo quarto è il Fonta-time: 10 punti per lui. Ritoccato il record di triple: 5. Daniele, Daniele, Davide, Alessandro, Davide. I 44 punti dell'accoppiata Fontanelli-Grisanti sono sicuramente decisivi per indirizzare nel verso giusto un incontro. Non è facile retorica scrivere di un hurrà di squadra. Le statistiche dicono tanto, ma non tutto. Un esempio.. L'energia profusa dal trio dell 'Us Reggio non emerge dai numeri. Ma sul campo lo si è visto. Un altro: la difesa. Come dice (il saggio...) Kaukenas: in difesa non occorre talento, ma impegno, concentrazione e capacità di soffrire. La strada che stiamo percorrendo è quella giusta, il navigatore ce lo conferma...la meta, poi, non è così lontana.

U16: oggi alle 19.30 semifinale con il C.S. Pietro. Bravi, tenendo presente che ben 4 elementi sono 2002.

15 aprile 2017

LA CAPOLISTA CADE AL PALAREGNANI! LA BMR BATTE ORZINUOVI E PUO' FESTEGGIARE: I PLAYOFF SONO REALTA'

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 75-73
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 17, Ferrari, Bertolini 8, Farioli 13, Astolfi, Verbitchi ne, Veccia 20, Gurini 2, Germani 1, Chiappelli 11. All. Tinti.
ORZI BASKET ORZINUOVI: Piunti, Fossati 2, Valenti 16, Perego 3, Zambon 5, Ghidotti ne, Scanzi 5, Cantone 12, Ruggiero 12, Tourè 18. All. Crotti.
Arbitri: Giansante di Siena e Fabbri di Livorno.
Note: parziali 17-16, 32-30, 52-41.


La Bmr centra la qualificazione ai playoff con un turno d’anticipo, imponendo la legge del PalaRegnani alla capolista Orzinuovi, squadra esperta e scesa a Scandiano per tentare di chiudere i giochi per il primato. Valenti e compagni, tuttavia, si devono arrendere di fronte alla voglia di vincere degli uomini di Tinti, che giocano un secondo tempo praticamente perfetto fino a 3’ dal termine, trascinati dalle bombe di Malagutti (5/7 da tre), dai canestri di Veccia (7 falli subiti e 12/14 dalla linea dei tiri liberi) e dall’esperienza di Farioli. Il team ospite, però, si rifà sotto nel finale, passando dal 70-57 al 72-70; la beffa sembra dietro l’angolo, ma Farioli si avventa su un tiro sbagliato da Veccia, prende il rimbalzo offensivo, realizza i liberi e fa esplodere la festa bianco-rosso-blu. Sabato prossimo ultima di regular season sul campo della Baltur Cento.

TORNEO CIAO RUDY U14

BASKET 2000-VILLAGUARDIA 83-30

BASKET 2000: Ziliani 2 (1/1), Nadir 2 (1/5), Dorelli 6 (3/5), Mariani 8 (3/6), Costoli 2 (1/4), Cilloni 8 (2/5), Codeluppi 15 (7/15), Grisanti 11 (3/8), De Gregorio 6 (3/10), Delbue 6 (3/12), Fontanelli 17 (7/14). All. Iotti.
Note. Parziali: 16-5, 43-17, 55-26. Tiri liberi: Basket 2000, 11/21, Villaguardia 4/14.
Il cielo in una stanza....con balcone....Continua con il sorriso il viaggio della nostra U14 in quel di Pesaro.Così come sta funzionando l'integrazione fuori e dentro al rettangolo di gioco con i nuovi arrivati. Sulla partita che dire... Federico sfiora la tripla doppia fra punti, rimbalzi e stoppate. Record di sempre nelle triple realizzate: 4 tutte nel secondo quarto (Davide, Davide, Cillo, Alessandro).
Over the taps. Quintetto di chiusura: Delbue, Nadir, Costoli, Dorelli con Cillo per la seconda volta in due gare, centro difensivo. Spettacolo. Primo posto nel raggruppamento.
Domani ore 11.00 si gioca contro la 2^ classificata in altro girone: probabile una fra Caorle e Vuelle Pesaro.

14 aprile 2017

Torneo Ciao Rudy Pesaro U14 e U16.

BASKET 2000-TORRE ANNUNZIATA 81-35


BASKET 2000: Fontanelli 16 (7/13), Delbue 11 (5/9), Codeluppi 16 (6/13), Grisanti 15 (5/7), Dorelli (0/2), Ziliani (0/4),  Cilloni 5, Nadir 2 (1/2), Mariani 5 (2/5), Costoli 3 (1/6), De Gregorio 8 (4/11). All. Iotti.

Note. Parziali: 32-8, 54-14, 66-25. Tiri liberi: Basket 2000, 14/25, Torre Annunziata 5/12.

Versione pasquale dell'U14 elite. Senza Morano, Salvo, Bertani, Cari Gallingani, ma con Nadir (2004) ed il prestito dall'Us Reggio Emilia di Costoli, De Gregorio, Mariani, i 2003 superano di slancio quelli che sembrano i resti della formazione campana, attualmente in testa al proprio girone di U14 elite. Dopo 10' si è avanti 32-8 con 12 punti di Code senza errori al tiro.

U16. La mista 2001-2002 supera in scioltezza Genova con 30 punti di margine.

U14: 15/4 Basket 2000-Gs Villaguardia Como (ore 14.30).

AL PALAREGNANI ARRIVA LA CAPOLISTA: DOMANI ALLE 21 C'E' BMR-ORZINUOVI

Non smettere di sognare, Bmr. Cosa chiedere di più a questa squadra, dopo cinque vittorie consecutive che l’hanno portata dapprima alla salvezza e, ora, a lottare per un posto nei playoff? Nulla. Se non spingerla ancora una volta a misurare i propri limiti negli ultimi 80’ di stagione regolare, con un calendario che la vede di fronte a due delle “big” del torneo, Orzinuovi e Cento, rispettivamente in lotta per il primo ed il terzo posto. Ma, come spesso abbiamo scritto da queste colonne, meglio concentrarsi su un’avversaria alla volta, partendo dalla battistrada Agribertocchi, di scena nell’anticipo pre-Pasquale sul parquet del PalaRegnani: 24 vittorie in 28 giornate finora disputate non sono ancora sufficienti ai bresciani per festeggiare il primato matematico, dal momento che alle loro spalle c’è una Bergamo che non molla. La Bmr, pur con grande rispetto per il valore altrui, non parte però battuta: il campo di casa, in questa stagione, è stato il “fortino” su cui costruire le proprie certezze e tenere in vista l’obiettivo anche quando le cose non andavano verso giusto. In secondo luogo, inoltre, gli uomini di Tinti giocano con la testa libera, sapendo che il loro “dovere”, inteso come traguardo stagionale, l’hanno già fatto. Da ultimo, le motivazioni: parlavamo qualche riga sopra di limiti da misurare, quale migliore della capolista per verificare i propri margini di miglioramento. Sognare non costa nulla, per cui pensare ad un primo turno di playoff Orzinuovi-Bmr, prima contro ottava, non sarebbe affatto male.

L’AVVERSARIO DI GIORNATA: AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI
Una corazzata ricca di esperienza. Orzinuovi arriva al match odierno con sei vittorie consecutive alle spalle, che le valgono il primato con due lunghezze di vantaggio su una Bergamo ben lontana dal mollare la presa. Sotto i tabelloni spicca Rudy Valenti, che torna in una provincia dov’è già stato protagonista con la maglia dell’allora Trenkwalder: il capitano bresciano, classe 1980, viaggia a 10 punti e 5,8 rimbalzi di media. E’ stato out nelle ultime uscite per infortunio Bona, miglior marcatore dei suoi con 12,5 punti per gara, che divide lo spot di guardia con un altro atleta dal curriculum piuttosto nutrito come Ruggiero (12,4). In cabina di regia c’è il classe 1985 Cantone (9,2 punti e 2,6 assist), mentre a completare il pacchetto esterni c’è la guardia/ala Scanzi, anch’egli ad un passo dalla doppia cifra con 9,2 punti ad allacciata di scarpe. Sotto le plance, oltre a Valenti, c’è il 202 cm Perego, classe 1981, autore di 9 punti per gara. Nel match d’andata Orzinuovi si impose 73-59 su una Bmr coi cerotti (out Pugi e Veccia in panchina solo per onor di firma), allungando con decisione solo nel finale del terzo quarto, dopo il vantaggio ospite a metà gara sul 35-33. Nell’occasione spiccarono da parte bresciana i 13 punti e 14 rimbalzi di Valenti, mentre in chiave scandianese il miglior marcatore fu capitan Astolfi (14), seguito da Farioli (13 e 8 rimbalzi).

IL PROGRAMMA DI GIORNATA (29^ giornata, quattordicesima di ritorno)
15/04/2017 16:00 Bakery Piacenza-Accademia Su Stentu Sestu
15/04/2017 20:30 Rucker Sanve San Vendemiano-Argomm Basket Iseo
15/04/2017 20:30 Vivigas Alto Sebino-Rekico Faenza
15/04/2017 20:30 Tramarossa Pall. Vicenza 2012-Pallacanestro Crema
15/04/2017 20:45 Hikkaduwa Milano-Broetto Virtus Padova
15/04/2017 21:00 Pallacanestro Aurora Desio-CO.MARK Bergamo
15/04/2017 21:00 Bmr Basket 2000 Scandiano-Agribertocchi Orzinuovi
15/04/2017 21:00 GIMAR Basket Lecco-Baltur Cento  


Classifica: Agribertocchi Orzinuovi 48, CO.MARK Bergamo 46, Bakery Piacenza 42, Baltur Cento 40, GIMAR Basket Lecco 34, Rekico Faenza 34, Pallacanestro Crema 30, Bmr Basket 2000 Reggio Emilia 28, Pallacanestro Aurora Desio 26, Hikkaduwa Milano 24, Broetto Virtus Padova 24, Vivigas Alto Sebino 18, Tramarossa Pall. Vicenza 2012 16, Accademia Su Stentu Sestu 16, Rucker Sanve San Vendemiano 12, Argomm Basket Iseo 10.

9 aprile 2017

POKERISSIMO BMR: VECCIA E COMPAGNI ESPUGNANO LA SARDEGNA

ACCADEMIA SU STENTU SESTU-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 67-83
SU STENTU SESTU: Scodavolpe 16, Graviano 12, Elia, Pilo 7, Floridia 2, Trionfo 3, Villani 4, Melis, Passaretti 12, Samoggia 11. All. Sassaro.
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 16, Ferrari 1, Bertolini 5, Farioli 13, Astolfi 7, Verbitchi ne, Veccia 16, Gurini 4, Germani 9, Chiappelli 12. All. Tinti.
Arbitri: Di Franco di Bergamo e Colombo di Como.
Note: parziali 20-19, 36-38, 51-62.

Trasferta sarda che si chiude col sorriso per la Bmr Scandiano. La formazione di Tinti, già salva, espugna il campo dell’Accademia Su Stentu Sestu e può continuare a coltivare sogni di playoff grazie al quinto successo consecutivo. Ancora una volta è il collettivo a spiccare, oltre all’11/21 dalla linea dei tre punti: quattro uomini in doppia cifra, tra cui Veccia (di ritorno nella regione natia) e Malagutti a quota 16, oltre ai “soliti” Farioli e Chiappelli. Da non dimenticare Germani, che oltre ai 9 punti porta in dote un prezioso lavoro fatto di 5 rimbalzi, 5 assist e 1 stoppata, che gli valgono un 17 di valutazione.


Ad inizio gara i bianco-rosso-blu subiscono l’iniziativa dei padroni di casa, che scappano via sul 10-3, per poi cambiare ritmo ed allungare già una volta nel secondo quarto, iniziando la frazione con un break di 0-10. Sestu si riporta in scia prima dell’intervallo, ma nulla può contro la nuova offensiva scandianese, che vale il 51-62 del 30’. Nel quarto periodo la Bmr gestisce il vantaggio, chiudendo in assoluto controllo. Sabato prossimo, alle 21, sfida prepasquale contro la capolista Orzinuovi. 

UNDER 14 ELITE: BASKET 2000-GIOCARE INSIEME 61-55.

BASKET 2000: Fontanelli 20 (8/16), Delbue 8 (3/10), Morano 11 (5/11),  Salvo 5 (2/8), Grisanti 13 (6/14), Codeluppi 4, (2/10), Cilloni, Bertani, Dorelli (0/2), Ziliani, Cari Gallingani, Farinelli. All. Iotti. Assistenti: Morano-Casoni. 

Arbitri: Cosimo Damiano Rizzo di Reggio e Matteo Bertolini di Quattro Castella (Re).

Note. Parziali: 13-16, 34-28, 42-40. Tiri liberi: Basket 2000, 7/16-Giocare Insieme 3/12.

Zona play off. Superando a domicilio i bolognesi di Giocare Insieme, i nostri 2003 chiudono al quinto posto il girone A con 28 punti in 22 gare. Al pari di Casalecchio, ma con una peggior differenza canestri nello scontro diretto. Solo Virtus e Reggiana ci sono state superiori in ambedue i confronti. Ora la 2^ fase del campionato prevede gli ottavi di finale, con partite incrociate con le squadre del gruppo B. A noi spetterà l'OneTeam Basket Forlì, 4° nel proprio raggruppamento. La Fip ha già stabilito le date: 23/4 alla 1° Maggio, il 30 a Forlì (Villa Romiti?). In caso di una vittoria per parte, nel doppio confronto, conterà il quoziente canestri per stabilire il passaggio ai quarti.

Contro Giocare Insieme i due punti sono arrivati meritati, dopo essere stati avanti per buona parte della partita. Un vantaggio mai rassicurante, anche quando si è arrivati sul 39-29 con due cesti dalla distanza e dalla grande distanza da parte di Davide, contro la zona 2-3 ospite, proposta nei 20' finali. Di lì a poco pure noi passiamo dalla difesa indviduale alla zona, 3-2. Gli attacchi s'inceppano e grazie a diverse dabbenaggini da parte nostra, i felsinei, prima ci raggiungono e poi ci sorpassano. A spezzare l'equilibrio sono due intercetti difensivi concretizzati a canestro, prima da Matteo e poi da Davide. Insomma, un modo di vincere diverso, contro una formazione che va per la maggiore con il suo terzo posto nel girone dall'alto dei 34 punti conquistati.

8 aprile 2017

TRASFERTA SARDA PER LA BMR: DOMANI (ORE 15,30) C'E' SESTU

Con la salvezza già in tasca, la Bmr affronta la trasferta domenicale pomeridiana sul campo dell’Accademia Su Stentu Sestu, formazione sarda battuta all’andata 73-66 (Pugi 19, Malagutti 17). Il poker di vittorie consecutive che i bianco-rosso-blu hanno conquistato nelle ultime settimane, partendo da Crema per poi passare a Lecco, Virtus Padova ed Iseo, ha permesso di centrare l’obiettivo stagionale con tre turni d’anticipo, ma – si sa – l’appetito vien mangiando: i risultati attuali hanno portato la Bmr all’ottavo posto della graduatoria, in piena zona playoff, e nonostante l’infermeria non si sia mai svuotata, la squadra di Tinti vuole provarci fino in fondo. Certo, il calendario non dà una mano: dopo Sestu, formazione che cerca punti per migliorare la propria posizione nella griglia dei playout, le prossime avversarie rispondono al nome di Orzinuovi e Cento, ovvero la regina del torneo e una delle grandi deluse. Provarci, comunque, non costa nulla, consci che comunque vada questa stagione presenterà in pagella un voto sicuramente positivo.

L’AVVERSARIO DI GIORNATA: ACCADEMIA BASKET SU STENTU SESTU
Sestu è reduce da quattro ko nelle ultime cinque gare, anche se arrivate contro le prime quattro della classe. Nel corso della stagione, per non lasciare nulla di intentato in chiave salvezza, sono arrivati due giocatori importanti per la categoria, che subito si sono issati tra i migliori a livello di cifre: il “big” è senza dubbio Samoggia, che ha iniziato l’anno alla Bakery Piacenza, e – dopo un anno e mezzo con diversi problemi fisici – sta viaggiando a 18,8 punti e 8,1 rimbalzi di media. Al suo attivo diverse esperienze importanti, su tutte alla Fortitudo Bologna, ma anche a Tortona (promozione in A2) e Riva del Garda. Sempre dal mercato è arrivato Scodavolpe, guardia mancina classe 1983, che proprio con Samoggia aveva giocato a Riva: reduce dalla salvezza conquistata con Valmontone, il giocatore realizza 10,6 punti a partita. In doppia cifra anche l’ala Trionfo, classe 1985, che realizza 11,7 punti per gara; a 9,2 (con 6,6 rimbalzi) si ferma il centro argentino Laguzzi, mentre chiudono il quadro l’esperto Elia, guardia classe 1976, ed il playmaker Graviano, entrambi a quota 7 punti.

IL PROGRAMMA DI GIORNATA (28^ giornata, tredicesima di ritorno)
08/04/2017 20:45 Hikkaduwa Milano-Pallacanestro Aurora Desio
08/04/2017 21:00 Argomm Basket Iseo-Agribertocchi Orzinuovi
09/04/2017 15:30 Accademia Su Stentu Sestu-Bmr Basket 2000 Scandiano
09/04/2017 18:00 Baltur Cento-Tramarossa Pall. Vicenza 2012
09/04/2017 18:00 Rekico Faenza-GIMAR Basket Lecco
09/04/2017 18:00 Broetto Virtus Padova-Bakery Piacenza
09/04/2017 18:00 CO.MARK Bergamo-Rucker Sanve San Vendemiano
09/04/2017 18:00 Pallacanestro Crema-Vivigas Alto Sebino


Classifica: Agribertocchi Orzinuovi 46, CO.MARK Bergamo 44, Bakery Piacenza 40, Baltur Cento 38, GIMAR Basket Lecco 34, Rekico Faenza 32, Pallacanestro Crema 28, Bmr Basket 2000 Scandiano 26, Hikkaduwa Milano 24, Pallacanestro Aurora Desio 24, Broetto Virtus Padova 24, Vivigas Alto Sebino 18, Tramarossa Pall. Vicenza 2012 16, Accademia Su Stentu Sestu 16, Rucker Sanve San Vendemiano 12, Argomm Basket Iseo 10.

2 aprile 2017

SERIE B, LA BMR E' SALVA!!!

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-ARGOMM BASKET ISEO 75-61
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 6, Ferrari, Bertolini 4, Farioli 13, Astolfi 9, Verbitchi, Veccia 19, Gurini ne, Germani 9, Chiappelli 15. All. Tinti.
BASKET ISEO: Azzola 12, Leone 4, Acquaviva 3, Dell’Aira, Saresera 9, Prestini 10, Veronesi 3, Scuratti 10, Crescini 2, Giorgi 8. All. Mazzoli.
Arbitri: Massafra di Firenze e Chiarugi di Pisa.
Note: parziali 19-13, 34-28, 48-43.


La Bmr è salva. La formazione di coach Tinti taglia con largo anticipo il traguardo stagionale regolando il fanalino Iseo, al termine di una gara condotta per buona parte nonostante l’assenza di Pugi e Gurini. Nel primo tempo Scuratti e Azzola provano a tenere in scia la formazione ospite, che tuttavia fatica nel contenere il trio Germani-Chiappelli-Farioli. Dopo il 34-28 di metà gara, però, la Bmr cede il comando ad inizio ripresa, quando Saresera trova il canestro del 36-40, break prontamente rintuzzato da 5 punti consecutivi di Veccia. Nel finale di terzo quarto Chiappelli (15 punti e 13 rimbalzi, 29 di valutazione) e Veccia, oltre ad un libero di Astolfi, danno il provvisorio +8 ai padroni di casa sul 48-40, prima della bomba di Veronesi che mantiene la contesa sul filo del rasoio. Nel quarto periodo Acquaviva fa tornare a -2 i suoi, ma gli uomini di Tinti replicano con un parziale di 12-2 orchestrato da capitan Astolfi che pone anticipatamente la parola “fine” sul match. 

1 aprile 2017

UNDER 14 ELITE: REGGIANA-BASKET 2000 80-60

BASKET 2000: Fontanelli 17 (7/14), Delbue 10 (3/9), Morano 13 (5/11), Grisanti 12 (3/5), Salvo 2 (1/8), Codeluppi 1 (0/4), Cilloni 3 (1/1), Dorelli 2 (1/2), Bertani, Cari Gallingani, Ziliani, Farinelli. All. Iotti. Assistenti: Morano e Casoni.

Arbitri: Gabriele Denti e Davide Aguzzoli di Reggio Emilia.

Note. Parziali: 22-19, 44-37, 61-47. Tiri liberi: Reggiana: 4/5, Basket 2000, 18/34.

Non c'è eroe senza pubblico. Il pubblico pro Basket 2000 c'è stato, eccome. Eroi no, ma gagliardi giocatori sì. Uno su tutti. Federico. Doppia doppia fra punti e rimbalzi e tanta determinazione. In costante ascesa. Se fosse un titolo azionario: da comprare. Davide: ancora una volta top scorer, 9 punti realizzati nel solo primo quarto. Se si riuscisse a contestualizzare ed affinare il suo penetra e scarica, beh...beh... Matteo: solito inesauribile propulsore. Motorino. Marco: regia con poche sbavature nonostante la forte pressione sulla palla degli avversari. Ciliegina: la doppia cifra realizzativa. Vittorio: contro avversari grossi e tosti quanto lui fatica un po', ma non indietreggia di un millimetro. Solido. Andrea: una voglia matta di fare, a volte di strafare. Con pazienza e dedizione crescerai ed arriverai. Daniele: il suo ingresso equivale sempre ad un'iniezione di energia positiva. Gabriele: bravo a  capire e gestire il proprio spazio. Per Riccardo, Tommaso, Davidone  un paio di minuti contro la loro ex squadra. Diego ha fatto il suo rientro in campo.

Insomma, una partita piacevole e giocata a viso aperto, che, come all'andata, ha visto i nostri calare fisicamente alla distanza (diversi palloni persi con relativo contropiede dei padroni di casa), complice il ritmo impresso dalla Reggiana grazie alle continue rotazioni frutto di una panchina infinita.  

Ora l'ultimo sforzo in questa prima fase, per assicurarci una griglia play off di tutto rispetto in un torneo di qualità come l'elite. 

Domenica 9/4 ore 11, 30 alla 1° Maggio: Basket 2000-Giocare Insieme Bologna.


IL MESE DI APRILE COMINCIA CON LA SFIDA INTERNA DI DOMANI CON ISEO (ore 18)

Vietato alzare la guardia. Le tre vittorie consecutive, ottenute contro Crema, Lecco e Padova, hanno dato il via allo sprint salvezza della Bmr, che si è messa nelle condizioni di poter essere pienamente artefice del proprio destino. Poter essere, a quattro turni dalla fine della regular season, ad un rassicurante +6 sulla zona calda, è un traguardo su cui tutta la dirigenza avrebbe messo la firma ad inizio stagione. Per assicurarsi la salvezza basterà battere il fanalino di coda Iseo, visto il vantaggio negli scontri diretti con Alto Sebino, che se il campionato finisse oggi sarebbe la prima squadra ad accedere ai playout. Questa, però, è la teoria, che poco ha a che fare se applicata allo sport: la realtà è invece necessariamente quella di 40’ da giocarsi senza fare calcoli, giocando con lo spirito collettivo messo in mostra nelle ultime uscite, soprattutto a livello difensivo, portando a casa il quarto hurrà di fila e garantendosi, se non il raggiungimento del traguardo stagionale, quantomeno una posizione privilegiata. Una bella lezione potrà venire, per i bianco-rosso-blu, ripensando alla bruciante sconfitta della gara d’andata: trascinata dai 31 punti di Pugi e dai 18 di Veccia, la Bmr condusse le danze per buona parte del match, toccando il +10 nel corso del quarto periodo. Iseo, tuttavia, non si diede per vinta e piazzò il sorpasso a 1’30” dalla fine con la tripla di Acquaviva, miglior realizzatore dei suoi con 19 punti, che valse l’81-80 finale. La direzione di gara è affidata ai fischietti toscani Massafra di Firenze e Chiarugi di Pisa, in casa Bmr mancherà Gurini, che si è lussato un dito della mano destra, mentre resta in dubbio la presenza di Pugi (sciatalgia).

L’AVVERSARIO DI GIORNATA: BASKET ISEO

Iseo, ultima della classe, non vive certo un periodo facile: le sei sconfitte consecutive, l’ultima nel turno infrasettimanale nel match casalingo con Piacenza, la relegano solitaria in fondo alla classifica. L’ultimo successo è datato 12 febbraio col blitz sul campo della Tramarossa Vicenza, unico successo esterno stagionale insieme a quello di gennaio ottenuto contro un’altra rivale per la salvezza, la Vivigas Alto Sebino. E’ l’asse play-pivot il punto di forza del team lombardo: in cabina di regia agisce il regista classe 1994 Leone, miglior marcatore dei suoi con 12,9 punti, che divide il ruolo di playmaker col più esperto Crescini, classe 1987, che si ferma a 6,7. Sotto i tabelloni, invece, spicca l’ala/centro classe 1989 Prestini, che hai 12,2 punti  di media abbina anche 7,4 rimbalzi. Nel reparto esterni si registra la presenza del classe 1982 Acquaviva, giocatore che ha girato a lungo per la penisola, mattatore nel successo di Iseo nella gara d’andata: per lu sono 7,9 i punti ad allacciata di scarpe. Arrivato a stagione in corso, invece, il classe 1994 Azzola, guardia che si è posizionata a 10 punti di media. Completano il pacchetto lunghi, invece, Giorgi e Scuratti, entrambi oltre quota 2 metri, che superano di poco i 6 punti ad apparizione. 

29 marzo 2017

TURNO INFRASETTIMANALE, LA BMR FA TRIS! ESPUGNATO IL CAMPO DELLA VIRTUS PADOVA

VIRTUS BROETTO PADOVA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 64-65
VIRTUS PADOVA: Schiavon 11, Canelo 13, Ferrara, Lazzaro 17, Pavan ne, Nobile, Salvato, Cusinato ne, Crosato 7, Stojkov 16. All. Friso.
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 12, Ferrari ne, Bertolini 21, Farioli 13, Astolfi 3, Verbitchi ne, Veccia, Gurini, Germani 7, Chiappelli 9. All. Tinti.
Arbitri: Spessot di Gorizia e Zancolò di Pordenone.
Note: parziali 15-17, 34-38, 43-48. Uscito per falli Veccia.


La Bmr mette la terza dopo un finale thrilling. La formazione bianco-rosso-blu, con un’ottima prova colletiva, sbanca il parquet della Virtus Broetto Padova nel turno infrasettimanale di serie B e piazza un colpo importante in chiave salvezza. A spezzare le sorti dell’equilibrio è il break scandianese intorno alla metà del quarto periodo, quando le bombe di capitan Astolfi e dell’Mvp Bertolini (21 punti con 4/5 da tre e 5/5 liberi) portano gli ospiti oltre la doppia cifra di vantaggio. Lazzaro, con 5 punti di fila, riporta in scia Padova a 3’ dalla fine (58-63), replica Bertolini, poi la tripla di Schiavon (61-65 a 1’10” dalla sirena) tiene tutto in bilico. A riaprire i conti, con un’altra conclusione pesante, è l’ex Virtus Bologna Stojkov, che a 46” dalla fine firma il -1, costringendo Tinti al time out: lo stesso Stojkov ha la palla della vittoria, ma stavolta non centra il bersaglio. Domenica alle 18 sfida interna contro il fanalino di coda Iseo.

28 marzo 2017

A TUTTI GLI ASSOCIATI E SOSTENITORI


QUESTO APPELLO E' RIVOLTO A TUTTI GLI ATLETI ALLE LORO FAMIGLIE A PARENTI ED AMICI DI BASKET JOLLY E BASKET 2000

01800180356

questo e' il numero che serve a sostenere la nostra attivita'
tramite il 5 x 1000 nella denuncia dei redditi .

A tutti coloro che ci vorranno sostenere un sincero grazie ! 

ASD BASKET 2000 

BMR SUBITO IN CAMPO PER IL TURNO INFRASETTIMANALE: DOMANI ALLE 20,30 TRASFERTA A PADOVA CONTRO LA VIRTUS

La Bmr torna in campo a 72 ore dalla vittoria interna con la Gimar Basket Lecco per affrontare l’insidiosa trasferta di Padova. Reduce da due vittorie consecutive, la squadra di Tinti ha l’obbligo di continuare a correre contro una diretta rivale per la salvezza, dal momento che – nonostante il periodo positivo – il distacco sulla 12esima piazza è sempre di quattro lunghezze. Un margine che a 5 giornate dalla fine non può ancora essere considerato sufficiente, per cui è bene continuare a correre pensando ad un match alla volta, senza illusioni e con i piedi ben saldi al terreno. “Contro Lecco abbiamo mostrato personalità e cattiveria agonistica, dobbiamo continuare così” è il parere del ds Gianluca Ferrari.

Ancora assente Pugi, frenato dalla sciatalgia, che lavorerà per essere in campo domenica prossima, nel match casalingo con Iseo. Da valutare, invece, le condizioni di Malagutti, che nel finale della sfida con Lecco ha preso una botta piuttosto dolorosa. Dirigono l’incontro Spessot di Gorizia e Zancolò di Pordenone.

L’AVVERSARIO DI GIORNATA: VIRTUS BROETTO PADOVA
L’avversario di giornata non vive certamente il miglior momento stagionale e le quattro sconfitte consecutive, figlie anche d’un calendario tutt’altro che agevole, hanno fatto scivolare indietro in classifica la formazione veneta. Sotto i tabelloni spicca Lazzaro, ala/centro classe 1992 che è il miglior realizzatore dei suoi con 16 punti di media; a completare un reparto lunghi di sicuro valore ci sono anche l’esperto Nobile, classe 1985, che colleziona 8,6 punti e 8,1 rimbalzi, e Crosato (8 punti e 7,1 rimbalzi). Nel pacchetto esterni spicca Canelo, guardia dominicana rimasta fuori nell’onorevole ko di Orzinuovi per problemi alla schiena: per il numero 6 sono 14,2 i punti all’attivo. In cabina di regia agisce Stojkov, scuola Virtus Bologna, playmaker serbo classe 1989 che porta a casa 8,1 punti e 3 assist. Il match d’andata vide Padova sbancare il PalaRegnani con un netto 82-62, con ben 6 uomini in doppia cifra.

IL PROGRAMMA DI GIORNATA (26^ giornata, undicesima di ritorno)
29/03/2017 20:30 Accademia Su Stentu Sestu-Agribertocchi Orzinuovi
29/03/2017 20:30 Broetto Virtus Padova-Bmr Basket 2000 Scandiano
29/03/2017 21:00 GIMAR Basket Lecco-Pallacanestro Aurora Desio
29/03/2017 21:00 Argomm Basket Iseo-Bakery Piacenza
29/03/2017 21:00 Baltur Cento-Vivigas Alto Sebino
29/03/2017 21:00 CO.MARK Bergamo-Tramarossa Pall. Vicenza 2012
30/03/2017 20:30 Rucker Sanve San Vendemiano-Pallacanestro Crema
30/03/2017 21:00 Hikkaduwa Milano-Rekico Faenza


Classifica: Agribertocchi Orzinuovi 42, CO.MARK Bergamo 40, Bakery Piacenza 36, Baltur Cento 36, Rekico Faenza 32, GIMAR Basket Lecco 30, Pallacanestro Crema 26, Broetto Virtus Padova 22, Hikkaduwa Milano 22, Bmr Basket 2000 Scandiano 22, Pallacanestro Aurora Desio 22, Vivigas Alto Sebino 18, Accademia Su Stentu Sestu 16, Tramarossa Pall. Vicenza 2012 14, Rucker Sanve San Vendemiano 12, Argomm Basket Iseo 10

26 marzo 2017

AL PALAREGNANI NON SI PASSA: LA BMR STENDE LECCO E PUO' SORRIDERE

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-GIMAR BASKET LECCO 60-52
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 4, Ferrari ne, Bertolini 8, Farioli 20, Astolfi 3, Verbitchi ne, Veccia 12, Gurini, Germani 3, Chiappelli 10. All. Tinti.
BASKET LECCO: Fumagalli 2, Peroni 10, Todeschini 2, Brambilla, Siberna 5, Balanzoni 9, Urbani 2, De Paoli 8, Quartieri 6, Spera 8. All. Meneguzzo.
Arbitri: De Biase di Udine e Pellicani di Gorizia.
Note: parziali 18-12, 24-26, 41-37.

Vittoria fondamentale per la Bmr, che regola la Gimar Basket Lecco e, davanti al pubblico del PalaRegnani, fa un importante passo avanti in chiave salvezza. L’inizio di gara sorride agli uomini di Tinti, che – nonostante l’assenza di Pugi – prendono immediatamente il comando di una gara dove si segna comunque poco; nel secondo quarto, in 5’, si segnano solo 8 punti (4 per parte), prima di un canestro di Chiappelli che fa volare la Bmr a +8 sul 24-16. Lecco risponde presente dopo il time out, trovando le conclusioni pesanti di Peroni e Siberna che, insieme ai liberi di De Paoli, firmano la parità a quota 24, poi è Spera ad 1’20” dalla sirena di metà gara a fissare il punteggio sul 24-26.


La ripresa inizia con un parziale interno di 12-0, dove l’esperienza di un ottimo Farioli (20 punti e 8 rimbalzi) fa la differenza, ma Lecco trova la forza di risalire fino al -4, lasciando la contesa ancora in equilibrio; l’ultimo quarto si apre col canestro di Urbani per il 41-39, seguito sul ribaltamento dalla tripla di Chiappelli (solita doppia doppia con 10 punti e 12 rimbalzi) che dà ossigeno ai padroni di casa, poi la Bmr riesce nuovamente ad allungare e a toccare il +12 sul 51-39 (canestro di Veccia). Partita finita? No, perché Lecco torna nuovamente in scia col libero del solito De Paolo per il 54-50; la Bmr non trema e chiude la contesa dalla lunetta, risultando glaciale nel finale. Mercoledì alle 20,30 si torna in campo per il turno infrasettimanale, con il Basket 2000 che sarà ospite della Virtus Padova; prossimo appuntamento interno domenica prossima al PalaRegnani contro Iseo.

25 marzo 2017

BMR, DOMANI (ORE 18) SFIDA INTERNA ALLA GIMAR BASKET LECCO


Tutto è possibile. Prendete ad esempio i risultati dell’ultima giornata: quanti avrebbero pronosticato la vittoria della Bmr a Crema? Quanti quella dell’Alto Sebino sul campo di una Milano che, solo sette giorni prima, era uscita vittoriosa dal PalaRegnani? Quanti il colpo grosso di Desio a Cento, contro una Baltur costruita per stare molto più vicina alla vetta di quanto non lo sia ora? Tutto questo per dire che in questa serie B, a sei giornate dalla fine della regular season, di scontato c’è molto poco: certo, i valori sono delineati e i pronostici possono avere un loro senso logico, ma è poi il parquet l’unico giudice insindacabile. Il blitz esterno in terra cremasca ha mostrato una Bmr dal collettivo solido, come dimostrano i sei uomini in doppia cifra, e dal carattere forte, che non si è sciolta al sole dopo una prima rimonta degli avversari ma ha risposto alla grande nel finale, trovando due punti fondamentali che la mantengono a +4 sulla zona playout. Con dodici punti ancora in palio non si può certo tirare i remi in barca, anche alla luce di quanto sopra espresso, ma è bene lavorare duro per preparare ogni gara e, alla fine, tirare le somme.

Capitolo infermeria. In settimana hanno lavorato a singhiozzo Bertolini, Pugi, Gurini e Farioli, a causa dei rispettivi problemi fisici: Pugi (sciatalgia) è probabilmente out, gli altri saranno regolarmente della contesa. Dirigono l’incontro i fischietti friulani De Biase (Udine) e Pellicani (Gorizia).

L’AVVERSARIO DI GIORNATA: GIMAR BASKET LECCO

Una squadra in salute, quella lombarda, che si presenta al PalaRegnani reduce dalla vittoria esterna sul campo della Broetto Padova. Il rendimento lontano da casa della squadra di coach Meneguzzo è una costante, dal momento che nelle ultime cinque trasferte sono arrivate ben quattro successi, con l’eccezione del ko di Milano contro l’Hikkaduwa. La Gimar ha come terminale offensivo privilegiato la guardia Quartieri, classe 1987, che realizza 10,8 punti a partita; sotto canestro, invece, spicca il classe 1993 Balanzoni, centro da 10,6 punti e 6,5 rimbalzi per gara, ben spalleggiato dall’ala/pivot Spera, che colleziona cifre di tutto rispetto come 8,8 punti e 6,7 rimbalzi ad allacciata di scarpe. Punti e minuti sono divisi equamente tra i diversi componenti del roster: non si può non citare la guardia Peroni, Mvp all’andata con 20 punti all’attivo, che colleziona 8,8 punti a gara; senza dimenticare i play Todeschini (8,6) e Fumagalli (6,5), oltre alla guardia/ala Siberna (7,8). All’andata Lecco si impose 81-70, nonostante i 16 punti di Pugi ed i 15 di Farioli.

IL PROGRAMMA DI GIORNATA (25^ giornata, decima di ritorno)
25/03/2017 20:00 Accademia Su Stentu Sestu-Rucker Sanve San Vendemiano
25/03/2017 20:30 Vivigas Alto Sebino-Tramarossa Pall. Vicenza 2012
25/03/2017 21:00
Bakery Piacenza-Hikkaduwa Milano
26/03/2017 18:00
Rekico Faenza-Baltur Cento
26/03/2017 18:00
Bmr Basket 2000 Scandiano-GIMAR Basket Lecco
26/03/2017 18:00
Pallacanestro Aurora Desio-Argomm Basket Iseo
26/03/2017 18:00
Agribertocchi Orzinuovi-Broetto Virtus Padova
26/03/2017 19:00
Pallacanestro Crema-CO.MARK Bergamo

Classifica: CO.MARK Bergamo 40, Agribertocchi Orzinuovi 40, Bakery Piacenza 36, Baltur Cento 34, Rekico Faenza 32, GIMAR Basket Lecco 30, Pallacanestro Crema 24, Broetto Virtus Padova 22, Hikkaduwa Milano 20, Bmr Basket 2000 Scandiano 20, Pallacanestro Aurora Desio 20, Vivigas Alto Sebino 16, Tramarossa Pall. Vicenza 2012 14, Accademia Su Stentu Sestu 14, Rucker Sanve San Vendemiano 12, Argomm Basket Iseo 10

19 marzo 2017

SERIE B, CREMA E' DOLCE PER LA BMR: 6 UOMINI IN DOPPIA CIFRA FIRMANO IL BLITZ LOMBARDO

PALLACANESTRO CREMA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 74-81
PALLACANESTRO CREMA: Nicoletti, Liberati 15, Del Sorbo 13, Pasqualin 6, Petronio 7, Manuelli 9, De Min 13, Bozzetto 6, Tardito 5, Bovo. All. Baldiraghi.
BASKET 2000 SCANDIANO: Malagutti 15, Ferrari ne, Bertolini 14, Farioli 12, Astolfi, Veccia 15, Pugi 10, Gurini 4, Germani, Chiappelli 11. All. Tinti.
Arbitri: Battisacco e Falcetto di Torino.
Note: parziali 13-18, 24-36, 51-53. Usciti per falli Del Sorbo, De Min, Pugi e Chiappelli.

Bmr corsara a Crema con sei uomini in doppia cifra, sinonimo di grande prova collettiva. Astolfi e compagni centrano una preziosa vittoria esterna, la terza stagionale, che può risultare molto pesante nella corsa salvezza: sugli scudi Veccia (19 di valutazione) e Malagutti (18), Chiappelli sfiora l’ennesima doppia doppia stagionale (11 punti e 9 rimbalzi) mentre Farioli, Bertolini e Pugi portano in dote il contributo di esperienza nei vari momenti chiave del match.


Dopo aver faticato a contenere il team locale in avvio di gara, la squadra di Tinti sale in cattedra nel finale di primo quarto, andando al riposo con 5 lunghezze da gestire; è nella seconda frazione, però, che i bianco-rosso-blu esprimono il loro miglior basket, con un parziale iniziale di 0-9 che vale il massimo vantaggio sul 13-27 (14’). Crema torna a -7 trascinata dall’esperto De Min e da Bozzetto, ma due bombe di Malagutti fissano il 24-36 di metà gara. L’inizio di ripresa è di tutt’altro tenore: Liberati guida i cremaschi a ricucire lo strappo e firma la parità a quota 41 al 27’. A quel punto la sfida diventa una battaglia punto a punto, che si risolve a metà del quarto periodo, quando Veccia e Bertolini firmano l’allungo cui Crema, stavolta, non riesce a dare risposta. 

18 marzo 2017

UNDER 14 ELITE: BASKET 2000-VIGNOLA 77-48

BASKET 2000: Fontanelli 17 (7/13), Delbue 6 (3/9), Morano 15 (5/9), Salvo 10 (5/11), Grisanti 11 (5/10), Codeluppi 6 (2/5), Dorelli 4 (1/3), Cilloni 2 (1/3), Bertani 2 (0/2), Cari Gallingani (0/1), Ziliani 4 (2/3). All. Iotti.

Arbitro: Matteo Mafezzoli di Bagnolo in Piano (Re).

Note. Parziali: 24-11, 42-21, 63-30. Tiri liberi: Basket 2000, 15/28, Vignola 1/7.

E' un Basket 2000 in "salute" quello che s'impone con Vignola, che all'andata avevamo patito più del dovuto, vincendo a fatica con un margine di 10 lunghezze.  Dopo 2'19" il coach ospite chiama time out sul punteggio di 8-0. Federico dopo 7' ha già rifilato 5 stoppate che diventeranno 6 al 10'. Matteo è assai tonico e chiude la prima frazione con 9 punti senza errori al tiro. Ancora una volta tutti gli effettivi scendono in campo, stavolta pure con ampi minutaggi. Positiva l'energia immessa da Dorelli, così come un concreto Ziliani, che realizza due canestri, in aggiunta ad una stoppata e a diversi rimbalzi. Insomma, tutti, a loro modo, hanno avuto la possibilità di esprimersi.

Ora la pausa per il Join The Game regionale. 

Si riprenderà il 1 aprile alle 15.30 in casa della Reggiana.