_______________________________________

_______________________________________

28 dicembre 2014

GIOVANILI ....PRIMO BILANCIO


NICO MANINI U 17

Come usanza stendiamo un bilancio post natalizio della imponente attivita' del ns settore giovanile che da Settembre lavora giornalmente per fare migliorare i vari atleti ed al contempo per migliorarsi come organizzazione e logistica.
Prima di analizzare le varie categorie desideriamo fare un caloroso ringraziamento ad alcuni appasionati amici (sponsor) che grazie al loro contributo ci permetteranno di portare fino in fondo l'ennesima difficile stagione sportiva-
Tutti i dirigenti,allenatori e sopratutto soci-genitori di basket 2000 e Basket Jolly devono avere ben chiaro che i contributi al sostegno dell'attivita' Istituzionale dei Soci e delle Istituzioni e le quote sociali non bastano nemmeno a coprire il 50% delle spese per la ns attivita'; per tutto il resto fino ad ora ringraziamo ICE ed HEY PRESTO in primis eppoi MPA,Wieffe ,Bertani Gianluca,Elettrica 77,frigi loris ed infine SELCOM E SOGECOM.
Un grazie particolare agli allenatori e Istruttori che hanno saputo sopperire con grande professionalita' alla mancanza di Mariella e alle ns segretarie Ivana e Raffaella sempre in prima linea per affrontare le interminabili e soffocanti incombenze burocratiche.
Tornando al SETTORE GIOVANILE e precisamente con gli Under 19 elite' se da una parte e' ormai sfumata la qualificazione (poco importa vista la formula demenziale del campionato)dall'altra da elogiare il lavoro dei ragazzi e dello stesso Ranieri, E' infatti anche grazie al contributo degli Under 19 che la prima squadra sta' disputando un campionato di primissimo livello.
Scendendo di un gradino ecco gli Under 17 con i regionali guidati da Gerosa e Ferretti e gli Elite' di Mattias Picelli fermati nelle ultime gare da una forma non molto brillante e da arbitraggi a dir poco discutibili e......caso strano ma ormai troppo frequente in terra parmigiana.
Bene anzi benissimo gli Under 15 elite' che nonostante l'assenza di franci Bertolini stanno viaggiando nelle zone alte della classifica:benino ma non troppo l'altra formazione di Max Borghi ossia gli Under 14 che potrebbero dare molto di piu' visto le loro grandi potenzialita'.
Una esperienza direi unica la stanno vivendo i ns Under 13 elite' contro tutte le formazioni piu' forti di Emilia Romagna e quindi aggiungo io d'Italia con risultati sino a qui' piu' che soddisfacenti. Ottimi gli Esordienti con una sola sconfitta all'attivo contro la "bestia nera" Correggio e come sempre super il minibasket del Basket jolly guidato da Alessandro Pecchillo e dagli Istruttori Picelli,Esposito,Claudio e Simone

CHIUSURA DI 2014 CON SCONFITTA: I TIGERS BATTONO LA BMR E LA RAGGIUNGONO AL SECONDO POSTO

TIGERS FORLI’-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 83-79
(12-11, 33-32, 56-53)
TIGERS FORLI’: Valgimigli E. ne, Valgimigli F, Tugnoli 6, de Pascale 11, Iattoni 23, Ravaioli 11, Poggi ne, Villa 7, Martignago 6, Donati 19. All. Conti.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 8, Ferrari ne, Brogio 9, Bartoccetti 17, Spaggiari A. 8, Bertolini 14, Pedrazzi, Levinskis ne, Gruosso 13, Germani 10. All. Spaggiari L.
Arbitri: Brini di Bologna e Resca di Ferrara.


Chiusura di 2014 con sconfitta per la Bmr Basket 2000 Scandiano, battuta sul campo dei Tigers Forlì che li raggiungono al secondo posto della graduatoria.  L’inizio di gara è equilibrato e le difese prevalgono sugli attacchi, come dimostra il 12-11 della prima sirena; al ritorno in campo, tuttavia, sono la Bmr prova l’allungo portandosi a +5 sugli avversari, che tuttavia rimontano grazie alla coppia Iattoni-Ravaioli e vanno all’intervallo lungo con una lunghezza da gestire. I Tigers prendono decisamente il comando delle operazioni ad inizio ripresa, arrivando a condurre 53-43, ma gli uomini di Spaggiari impattano a quota 56 grazie ad un parziale di 3-13 tra la fine del terzo e l’inizio del quarto periodo. La Bmr prova a fuggire sul 61-65, ma i forlivesi non mollano la presa e chiudono vincitori. Prossimo appuntamento per gli scandianesi domenica 11 gennaio: al PalaRegnani, contro San Lazzaro, inizierà il girone di ritorno.

21 dicembre 2014

BMR INARRESTABILE: ANCHE CASTENASO KO

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-CLIMART ZETA CASTENASO 80-67
(27-20, 46-31, 64-48)
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 5, Ferrari, Brogio 7, Bartoccetti 25, Spaggiari A. 2, Bertolini 19, Pedrazzi ne, Levinskis, Zannini, Gruosso 17, Germani 5. All. Spaggiari L.
CASTENASO: Harizaj, Barbieri M. 3, Chiusolo 11, Venturoli 16, Masini 8, Rizzati 6, Barbieri A. 10, Orsini, Stanghellini ne, Trombetti 13. All. Castelli.
Arbitri: Toffanin di Ferrara e Ancarani di Ravenna.


Bmr inarrestabile tra le mura amiche: Bartoccetti e compagni domano Castenaso e continuano la loro rincorsa al vertice, rimanendo secondi a -2 dalla capolista Faenza. Il primo quarto è altalenante: gli ospiti vanno avanti sullo 0-3, ma subiscono il veemente ritorno degli uomini di Spaggiari, abili a portarti al 5’ sul 17-7. Castenaso reagisce e, con un canestro di Chiusolo, si riporta a -2 (22-20 all’8’), prima di un nuovo allungo Bmr targato Bertolini, che vale al numero 10 locale l’11esimo punto in 10’ giocati ed alla squadra il 27-20 con cui le due squadre vanno al primo riposo. Nel secondo periodo Castenaso prova a riavvicinarsi ma fallisce l’impresa: dopo qualche minuto di studio, i padroni di casa prendono saldamente in mano le redini del match e vanno negli spogliatoi sul +15. La ripresa vede la Bmr gestire con attenzione il vantaggio: Castenaso arriva al massimo al -14 (54-40) con l’1/2 ai liberi di Trombetti, ma non dà mai l’impressione di poter impensierire i bianco-rosso-blu; la Bmr tocca il +20 sul 60-40 con una tripla di Bartoccetti, continuando a macinare gioco e punti; nel quarto periodo non c’è partita, con Castenaso che si riavvicina solo a giochi chiusi. L’ultimo appuntamento del 2014 è in programma sabato 27 dicembre a Forlì contro i Tigers.

20 dicembre 2014

DOMANI L'ULTIMA GARA INTERNA DEL 2014: AL PALAREGNANI ARRIVA CASTENASO

Reduce da tre successi consecutivi, che le valgono il secondo posto in solitaria alle spalle della capolista Raggisolaris Faenza, la Bmr non è sazia: per continuare a veleggiare nelle zone nobili della graduatoria è fondamentale mantenere questo ritmo e la sfida interna contro la solida Castenaso (domani, ore 18) è un’occasione da non lasciarsi sfuggire.

IL MOMENTO
Ad una sola settimana dal successo contro il Gaetano Scirea Bertinoro, arrivato al termine di un match dalle basse percentuali offensive (il 47-46 finale la dice lunga) e dopo un finale thrilling, la Bmr ritrova il parquet di casa: al PalaRegnani, quest’anno, i bianco-rosso-blu hanno costruito buona parte delle loro fortune, venendo sconfitti solo dall’attuale battistrada del girone, la già citata Faenza. A due gare dal termine del girone d’andata (la prossima sfida si giocherà il 27 dicembre a Forlì) la rotta è tracciata: Astolfi e compagni vogliono assolutamente mantenersi in quota, tenendo a debita distanza le tante rivali per l’accesso alla post season ed un rendimento casalingo costan-te può permettere loro di centrare l’obiettivo. Attenzione, comunque, a Castenaso: una squadra che ha confermato tanti atleti dalla scorsa C regionale, che arriverà a Scandiano per giocarsela ad armi pari.

GLI AVVERSARI

Squadra che vince, non si cambia. Castenaso, dopo aver trionfato nella scorsa C regionale vincendo la finale playoff contro Faenza, ha confermato larga parte del roster, in particolare i punti cardine. Due sole, finora, le vittorie esterne all’attivo del club felsineo, l’ultima a Castelfranco due settimane or sono. Il pericolo numero uno è l’ala Trombetti: classe 1981, numero 33 sulle spalle, il bolognese è il miglior marcatore dei suoi con 17,3 punti di media e 9,6 rimbalzi. In doppia cifra anche il centro Venturoli, altro atleta di grande esperienza, che ai 12,9 punti abbina anche 6.7 rimbalzi. Nelle ultime tre gare è rimasto fuori Carretta, uno dei volti nuovi, capace di 10,6 punti a serata, mentre a quota 10,1 si ferma la guardia Masini, classe 1992. Sotto i tabelloni spicca il navigato Barbieri, classe 1976, centro da 9,2 punti e 4,1 rimbalzi, mentre in cabina di regia c’è il 1991 Chiusolo (6,2 punti e 4,7 assist), che divide il ruolo con Piccinini, ex CVD.

14 dicembre 2014

RIMONTA VITTORIOSA: BMR SECONDA ALL'INSEGUIMENTO DI FAENZA!

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-GAETANO SCIREA BERTINORO 47-46
(10-12, 17-26, 31-35)
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 5, Ferrari ne, Brogio 1, Bartoccetti 16, Spaggiari A., Bertolini 11, Pedrazzi ne, Levinskis, Gruosso 6, Germani 8. All. Spaggiari L.
G.SCIREA BERTINORO: Solfrizzi En. 11, Poluzzi 14, Molea, Cristofani ne, Merenda, Marisi 6, Fantuzzi ne, Ruscelli 2, Godoli 0, Solfrizzi Em. 13. All. Serra.
Arbitri: Villa di Bologna e Fontanini di Modena.

Rimonta vittoriosa della Bmr, che supera il Gaetano Scirea Bertinoro al termine di una partita dalle basse percentuali di realizzazione: i bianco-rosso-blu restano al secondo posto della C nazionale, alle spalle della capolista Faenza. Nel primo quarto si segna col contagocce: i due Solfrizzi, Emiliano ed Enrico, segnano tutti i 12 punti della squadra romagnola che si mantiene praticamente sempre avanti e va al primo intervallo sopra di due lunghezze, nonostante i 5 punti di Germani. Nella seconda frazione gli ospiti prendono saldamente in mano le operazioni, arrivando fino a toccare il +10 sul 13-23 grazie ad una conclusione pesante del play Poluzzi. Dagli spogliatoi, così come due settimane prima contro gli Angels Santarcangelo, esce un’altra Bmr: a fine terzo quarto i romagnoli sono ancora avanti sul 31-35, poi gli uomini di Spaggiari mettono la freccia e toccano anche le quattro lunghezze di vantaggio. Il colpo di coda di Bertinoro porta gli ospiti avanti sul 44-46, poi Astolfi segna la tripla che vale il successo. Nel finale Bertolini sbaglia un tiro a 3” dalla sirena, Brogio è fondamentale a rimbalzo e serve Bartoccetti, che subisce fallo. La guardia marchigiana fallisce i due liberi, l’ultimo di proposito, impedendo così l’ultimo tiro agli avversari. Domenica prossima un’altra sfida interna, quella con Castenaso.


13 dicembre 2014

AL PALAREGNANI ARRIVA IL GAETANO SCIREA BERTINORO

Due impegni difficili, altrettante vittorie: dalle sfide con Santarcangelo e Imola esce una Bmr rafforzata, soprattutto a livello mentale, ed ormai presenza stabile nelle posizioni di vertice della graduatoria di C nazionale. Domani, al PalaRegnani, arriva il Gaetano Scirea Bertinoro. I pericoli? Molteplici, in particolare i cali di concentrazione.

IL MOMENTO
Un vecchio adagio reggiano recita in questo modo: “Vola bas e schiva i sas”. Letteralmente vola basso ed evita i sassi. Dopo due ottime prestazioni nelle sfide che dovevano sancire l’eventuale salto di qualità della squadra, la Bmr si ritrova sola al secondo posto della graduatoria, alle spalle della Raggisolaris Faenza. Se contro gli Angels Santarcangelo era stato un secondo tempo super a far girare l’inerzia dalla parte dei bianco-rosso-blu, in quel di Imola - rivincita dei playoff dello scorso anno - è stato un primo tempo di alto livello a spianare la strada a Bartoccetti e compagni, prima di uno stoico punto a punto nel finale di gara. In questo contesto di entusiasmo - vincere in trasferta, contro una rivale quotata e senza un uomo faro come Bertolini - non bisogna farsi trarre in inganno: è bene evitare voli verso l’alto e rimanere con il giusto profilo, quello basso. Solo così, infatti, questa Bmr diventerà grande.

L’INFERMERIA
Nonostante qualche acciacco, la formazione bianco-rosso-blu sarà in campo al completo. Nei dieci anche Bertolini, presente solo per onor di firma domenica scorsa causa un infortunio ad un dito della mano: per lui, nonostante una vistosa fasciatura ed una condizione non ottimale, probabile l’impiego.

GLI AVVERSARI

Una squadra di categoria. Da 3 stagioni, infatti, i romagnoli militano in C nazionale e lo scorso anno sono stati protagonisti di una splendida cavalcata terminata solo in finale. Il momento attuale non è granchè: 3 ko, infatti, negli ultimi 4 match. Sono diversi gli atleti con punti nelle mani a disposizione di coach Serra, all’interno di un roster dove i punti di forza sono stati tutti confermati. In cabina di regia agisce Poluzzi (14 punti di media), out però nelle ultime uscite; accanto a lui, in posizione di guardia. Enrico Solfrizzi (11,8), fratello di quell’Emiliano (nella foto) che con 7,8 punti e 7,6 rimbalzi, è uno dei  lunghi titolari. L’altro è il classe 1988 Marisi, miglior realizzatore dei suoi con 15,8 punti ad allacciata di scarpe. Positivo anche l’apporto di capitan Merenda (7,2), che esce dalla panchina. Rientrato da poco da un infortunio, invece, Godoli.

8 dicembre 2014

BMR, CHE CUORE: SBANCATA IMOLA!!!

VIRTUS IMOLA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 77-78
(17-24, 29-44, 46-58)
IMOLA: Pieri 5, Dall’Osso 2, Morara 8, Grillini 8, Di Placido, Corcelli 15, Massari 4, Guglielmo 5, Francesconi 20, Porcellini 10. All. Solaroli.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi Giu. 15, Astolfi Gia. ne, Brogio 8, Bartoccetti 29, Spaggiari A. 5, Bertolini ne, Pedrazzi 3, Levinskis 3, Gruosso 4, Germani 11. All. Spaggiari L.
Arbitri: Grazia e Ragionieri di Bologna.

Una Bmr dal cuore grande sbanca Imola dopo un match a due volti: perfetto nel primo quarto, chiuso avanti di quindici lunghezze, prima del calo di energie dovuto anche alle rotazioni ristrette (out Bertolini per il problema alla mano accusato in settimana) e della rimonta ospite nel finale. L’arrivo al fotofinish, tuttavia, sorride ad Astolfi e compagni, che hanno la meglio nella lotteria dei liberi.

L’inizio degli ospiti, con Bertolini in panchina solo per onor di firma, è più che positivo: la coppia Germani-Bartoccetti comincia fin da subito a martellare il canestro avversario ed, eccezion fatta per il primo canestro della gara segnato da Corcelli, mantiene sempre avanti gli scandianesi. Il primo quarto si chiude sul 17-24, ma è nel secondo che la Bmr piazza un allungo importante: la difesa chiude le maglie e concede solo 12 punti ai padroni di casa mentre l’attacco, guidato da un Bartoccetti molto ispirato (16 punti nei primi 20’), permette di scavare un margine che tocca anche il +18, prima del 29-44 con cui le due formazioni vanno all’intervallo lungo.


La ripresa si apre con Imola che prova a riaprire l’incontro provandoci dalla distanza: Astolfi riporta subito i suoi al massimo vantaggio (+18, 29-47), poi Spaggiari è costretto a chiamare timeout perché Imola torna a -11 con una tripla di Guglielmo, che chiude un minibreak di 7-0. Dopo essere salita nuovamente a distanza di sicurezza, la Bmr subisce ancora un break di Imola, che arriva a -10, ma Brogio è protagonista con due canestri ed una stoppata di vitale importanza per il 46-58 del 30’. Francesconi, molto ispirato, apre il quarto periodo portando due volte Imola sotto la doppia cifra di svantaggio; la Bmr non riesce a reagire e, al 35’, il punteggio è 68-66. Inizia una sorta di mini-supplementare, con Imola che si porta sul 70-66, ma Scandiano resta a galla con una tripla di Bartoccetti. Ancora Bartoccetti sigla il 76-77 a 42” dalla sirena, Imola fa due volte fallo su Spaggiari (0/2) e Pedrazzi (1/2). A 6” dalla fine Morara ha i liberi per impattare, ma fa 1-/2 e la Bmr può esultare. 

6 dicembre 2014

DICEMBRE COMINCIA CON LA TRASFERTA DI IMOLA, RIVINCITA DEGLI ULTIMI PLAYOFF

Sfida ad alta quota per la Bmr Basket 2000 Scandiano, impegnata domani alle 18 ad Imola nella decima giornata di C nazionale di pallacanestro. Archiviata con soddisfazione la vittoria in rimonta contro gli Angels Santarcangelo, arrivata con un crescendo rossiniano dopo le difficoltà del primo quarto, i bianco-rosso-blu affrontano la temibile Virtus Spes, che lo scorso anno li estromise dopo tre partite dal primo turno dei playoff. Imola è certamente un avversario di valore, ma nelle ultime settimane è sembrata in calo: tre ko nelle ultime cinque apparizioni, dopo una striscia iniziale di quattro vittorie di fila, compresa l’ultima contro Fiorenzuola, lasciano qualche punto di domanda. Astolfi e compagni dovranno essere bravi ad entrare in campo con la giusta concentrazione, sfidando senza timore l’ostilità dei giallo-neri chiamati al riscatto davanti al pubblico amico del PalaRuggi. Probabile il forfait di Bertolini: il forte esterno scandianese ha rimediato mercoledì un forte trauma distorsivo al pollice della mano destra e difficilmente recupererà.

L’AVVERSARIO


Squadra solida ed esperta, Imola fonda il peso offensivo su tre atleti: quest’anno, diversamente rispetto al passato, l’ala Porcellini non è il miglior realizzatore dei suoi: il classe 1977, infatti, si ferma a 13,1 punti di media, superato dal playmaker modenese Grillini con 13,6. L’altro atleta in doppia cifra è la guardia Corcelli, classe 1991, che realizza 12,8 punti per gara. Sotto i tabelloni, invece, agiscono l’esperto italo-argentino Massari, anch’egli classe 1977, che realizza 6,5 punti, mentre l’ala grande è il 1990 Morara (9,6). Coach Solaroli può contare inoltre sull’altro regista Pieri, classe 1989, preziosa addizione al gioco. Gli arbitri sono Grazia e Ragionieri di Bologna.

30 novembre 2014

BMR, RIMONTA VINCENTE CONTRO GLI ANGELS!

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-ANGELS SANTARCANGELO 85-79
(20-32, 45-46, 61-51)
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 5, Ferrari ne, Brogio 2, Bartoccetti 24, Spaggiari A. 2, Bertolini 29, Pedrazzi, Levinskis 2, Gruosso 11, Germani 10. All. Spaggiari L.
SANTARCANGELO: Pesaresi 21, Tonini 2, Moretti 12, Rinaldi 19, Saponi 12, Lucchi 3, Bianchi 7, Fusco 3, Arlotti ne, Bedetti ne. All. Tassinari.
Arbitri: Brini di Bologna e Bevivino di Reggio E.

Una Bmr double-face supera Santarcangelo e riscatta il ko di San Marino: dopo un primo quarto difficile, la squadra di Spaggiari cambia passo ed impone l’alt ai quotati avversari. L’inizio di gara è equilibrato, con leggero predominio romagnolo, ma a metà del primo quarto Santarcangelo allunga con decisione: la coppia Pesaresi-Rinaldi, infatti, prende il controllo delle operazioni e – con un parziale di 2-11 – manda gli ospiti al primo riposo sul +12. La Bmr reagisce in avvio di secondo quarto, tornando a -8 grazie ai liberi di Bertolini che valgono il 27-35 e la doppia cifra personale dopo meno di 15’ di gioco; Bartoccetti, nonostante i noti acciacchi, porta la Bmr a -6 sul 31-37, poi è il baby Levinskis a firmare il -2 sul 42-44 a poco più di 2’ dalla sirena di metà gara. Il nuovo tentativo di allungo di Santarcangelo è stoppato dal solito Bertolini: l’ex Orzinuovi, 15 punti all’intervallo, firma la bomba del 45-46 con cui le due squadre vanno negli spogliatoi.


Nella ripresa c’è solo la Bmr in campo: il sorpasso lo firma l’onnipresente Bertolini, poi gli scandianesi si affidano all’ottimo Bartoccetti, a Gruosso e a Germani per scavare il gap. Santarcangelo, pian, piano, perde contatto con l’avversario e scivola oltre la doppia cifra di svantaggio, toccando anche il -12, riducendo poi le distanze con un canestro di Moretti a 6” dal termine del terzo periodo. Nella frazione conclusiva Pesaresi riporta gli ospiti a -5, ma la mano della Bmr non trema e il PalaRegnani può salutare la vittoria dei propri beniamini. La prossima sfida sarà domenica alle 18 ad Imola.

29 novembre 2014

NOVEMBRE SI CHIUDE CON LA SFIDA INTERNA AGLI ANGELS

Dopo il ko di San Marino, arrivato dopo una prestazione sottotono, inizia un mini-ciclo di ferro per la Bmr. Al PalaRegnani (domani, palla a due ore 18) arrivano gli Angels Santarcangelo, prima della rivincita della sfida playoff di un anno fa della settimana prossima ad Imola. Due gare che diranno se la squadra di Spaggiari può ambire a fare presenza fissa nell’alta classifica.

IL MOMENTO
Cancellare la parentesi sammarinese. Questo si chiede alla Bmr, impegnata nella gara interna contro una delle big del girone. Questo campionato, d’altronde, non concede pause: basta guardare la classifica per accorgersi come tra il primo ed il decimo posto vi siano solo 4 lunghezze, con un plotone nutrito di 6 compagini (tra cui gli uomini di coach Spaggiari e gli avversari di giornata) a stazionare in terza piazza. Difficile poter dare una lettura chiara del girone, per cui la ricetta è una sola: vincere. Certo, Santarcangelo è una squadra di alto livello, con due giocatori sotto canestro che sanno ben occupare l’area pitturata ed un piccolo come Pesaresi con tanti punti nelle mani, ma anche il team di casa sa farsi valere: lo ha dimostrato in questo avvio di stagione, lo vuole dimostrare nel proseguo. Tutti i giocatori del roster sono a disposizione, compreso un Bartoccetti che stringerà i denti nonostante qualche acciacco.

L’AVVERSARIO

In cabina di regia naviga il giocatore più pericoloso degli Angels: Luca Pesaresi, infatti, è il migliore realizzatore dei suoi con 17,8 punti all’attivo. Sotto le plance, invece, spicca una coppia molto fisica: da un lato i 200 cm dell’ex Orzi Basket Niccolò Rinaldi (nella foto), classe 1993, atleta da 13,4 punti ad allacciata di scarpe; dall’altra, invece, l’esperienza di Alberto Saponi, ex Coopsette, che unisce ai 13 punti anche la bellezza di 12,5 rimbalzi. A completare le rotazioni di coach Davide Tassinari sono i classe 1994 Rodolfo Lucchi (6 punti) e Nicola Bianchi (6,5), oltre alle ali Giacomo Zannoni (8,8) e Gioele Moretti (7,9).

22 novembre 2014

TITANO AMARO PER LA BMR: A SAN MARINO VINCE L'ASSET BANCA

ASSET BANCA SAN MARINO-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 86-75
(32-19, 58-38, 77-62)
SAN MARINO: Macina 3, Gamberini 10, Saccani 26, Agostini 6, Cardinali 11, Mazzotti 10, Benzi 13, Liberti 2, Calegari, Crescentini 5. All. Del Bianco.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 12, Ferrari ne, Brogio 2, Bartoccetti 13, Spaggiari A. 12, Bertolini 8, Pedrazzi, Levinskis ne, Gruosso 15, Germani 13. All. Spaggiari L.
Arbitri: Ugolini e Colinucci di Forlì.

Ko esterno per la Bmr Basket 2000 Scandiano, che cade a San Marino sotto i colpi dell’Asset Banca. L’inizio dei bianco-rosso-blu è subito in salita: dopo lo 0-2 di Gruosso, San Marino prende subito il sopravvento, trascinata dall’ottimo Saccani (10 punti nei primi 10’) e dopo 3’20” conduce 13-2. La Bmr risale fino al 15-9, fallendo il -5 non concretizzando il potenziale gioco da tre punti di Germani, ma è un fuoco di paglia: i locali, infatti, arrivano al +14 sul 30-16 e vanno al primo riposo con 13 lunghezze da gestire. Nel secondo quarto la musica non cambia: l’8-0 iniziale di San Marino, con bombe di Mazzotti e Cardinali, porta ben presto il divario tra le due squadre oltre le venti lunghezze.  Da parte ospite ci provano Gruosso, Bartoccetti e Bertolini, ma senza successo.

La ripresa si apre con la reazione del team reggiano: San Marino resta diversi minuti a quota 62, mentre la Bmr rientra in gara grazie al contributo di tutti gli effettivi (menzione d’obbligo per il baby Spaggiari, 12 punti alla fine per lui), che firmano il 62-52 che sembra riaprire i giochi. Nuova fiammata sammarinese in chiusura di terzo quarto, che frutta il +18 ai locali sul 73-55, poi è l’incontenibile Saccani, con una tripla, a fissare il punteggio sul 77-62 del 30’. Gli ultimi 10’ sono sulla medesima falsariga: la Bmr non riesce mai a scendere sotto il -10 e chiude a mani vuote. Prossimo appuntamento, domenica 30 novembre alle 18: al PalaRegnani arriverà Santarcangelo.

21 novembre 2014

DOMANI ALLE 18 BMR DI SCENA A SAN MARINO

Trasferta oltre confine per la Bmr Basket 2000 Scandiano, che con la vittoria nel derby ha agganciato la prima piazza del campionato di serie C nazionale: domani alle 18, infatti, la formazione di Spaggiari fa visita all’Asset San Marino. Un’occasione importante per fare il definitivo salto di qualità, andando a caccia del terzo successo di fila. Curiosità: Scandiano lontano dal PalaRegnani ha perso una sola volta, cadendo all’overtime contro Castelfranco; San Marino, invece, si è imposta una sola volta sul parquet amico della Multieventi Sport Domus, interrompendo sabato contro la Gaetano Scirea la serie negativa interna che durava da inizio stagione.

IL MOMENTO
A Scandiano il morale è alto, complice un inizio di stagione più che positivo. Il modo migliore per approcciare un ciclo di partite importanti, che vedranno Astolfi e compagni affrontare le big del torneo: dopo San Marino, infatti, i bianco-rosso-blu incroceranno le armi con Angels Santarcangelo e Virtus Pallacanestro Imola, due delle squadre che li affiancano in vetta alla graduatoria. A Bertolini e compagni il compito di continuare un’opera che ha fondamenta solide e che sta incontrando il favore dei tifosi, come dimostra il tutto esaurito del PalaRegnani per la gara interna con Rubiera.

GLI AVVERSARI

Il team sammarinese si affida, in attacco, all’ala piccola Saccani e alla guardia Benzi: il primo è il miglior marcatore dei suoi con 12,9 punti di media, il secondo lo segue ad una lunghezza di distanza. Sotto i tabelloni spazio al rimbalzista Gamberini (8,9 di media, cui sommare i 9 punti) ed all’esperto Agostini, classe 1976, atleta con un passato tra i professionisti; in cabina di regia, invece, coach Del Bianco si affida al classe 1987 Mazzotti, atleta da 6,9 punti e 2,4 assist di media a partita.

16 novembre 2014

IL DERBY SI TINGE DI BIANCO-ROSSO-BLU: GRANDE BMR CONTRO RUBIERA!

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-CRISDEN REBASKET RUBIERA 65-42
(16-14, 32-24, 50-30)
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 10, Ferrari, Brogio 6, Bartoccetti 20, Spaggiari A. 2, Bertolini 2, Pedrazzi, Levinskis 4, Gruosso 11, Germani 10. All. Spaggiari L.
REBASKET RUBIERA: Maioli 8, Santacaterina, Lasagni, Biello 8, Pini 2, Morgotti 10, Negri 2, Pellegrini 4, Melli, Conte 8. All. Casoli.
Arbitri: D’Angelo e Signorini di Rimini.

Una grande Bmr si aggiudica il derby con Rubiera, centrando la quinta vittoria in campionato. Dopo un primo tempo in altalena, i bianco-rosso-blu prendono pieno possesso del match, dilagando nel terzo quarto e gestendo nel finale.

Sono gli ospiti a partire meglio, con lo 0-4 firmato da Melli e Maioli. La Bmr reagisce affidandosi al tiro da tre punti: le conclusioni pesanti di Bartoccetti ed Astolfi valgono i primi vantaggi interni sul 5-4 e sull’8-7, prima che Conte porti avanti Rubiera sull’8-12. La Spaggiari Band insegue ed impatta le sorti del match a quota 14 a 36” dalla prima sirena, grazie al 2/2 ai liberi di Brogio, e mette il naso avanti con un altro canestro del lungo a 22” dalla fine. Equilibrio sovrano all’inizio della seconda frazione: due canestri di fila di Morgotti permettono a Rubiera di tornare sopra, ma Scandiano allunga fino al +5 (25-20) con una tripla di Gruosso; la Crisden, però, reagisce immediatamente e ritorna in scia con la bomba di Melli. Sul 25-24 (Maioli va a rimbalzo dopo un suo errore e segna) coach Spaggiari chiama timeout, ottenendo l’immediata reazione dei suoi, che vanno a segno con Gruosso (28-24); Casoli, dall’altra parte, chiama anch’egli un minuto di sospensione, ma è ancora la Bmr a far male: due canestri di Bartoccetti (top scorer della prima frazione con 13 punti) firmano il 32-24 di metà gara.


Nella ripresa non c’è gara: i padroni di casa stringono le maglie in difesa, costringendo la Crisden a soli 6 punti segnati in 10’. Gli ospiti trovano il primo canestro del secondo tempo solo dopo 4’, quando la Bmr è già a +18. A quel punto Scandiano gestisce, impendo ai rivali di rientrare: il vantaggio supera ben presto le 20 lunghezze e solo a metà della frazione conclusiva Maioli e compagni riescono a trovare qualche sortita in attacco; la Bmr tocca il massimo vantaggio sul 63-58, prima di chiudere al 40’ nel tripudio del PalaRegnani.

15 novembre 2014

IT'S DERBY TIME: DOMANI BMR-REBASKET

Dopo due trasferte consecutive, chiuse con la sconfitta in volata a Castelfranco ed il pronto riscatto nel match con la Salus, la Bmr torna a calcare il parquet di casa per una delle gare più attese dell’anno. Al PalaRegnani (domani, ore 18) arriva la Crisden Rebasket Rubiera, che proprio nell’ultima giornata si è sbloccata dopo un inizio di stagione complicato.

LA SFIDA - Due squadre diverse. Non si può dire, infatti, che Bmr e Crisden abbiano molti tratti in comune. Ma proprio per questo è lecito attendersi una sfida senza esclusione di colpi,  sporti-vamente parlando, che possa far appassionare il pubblico  del PalaRegnani. In casa Bmr si è privilegiata la linea della continuità, confermando gran parte della squadra dello scorso anno, dando spazio in larga parte ai giovani del vivaio. Diverso, invece, l’approccio dell’ambiziosa Crisden che, con l’ex Punghellini in cabina di regia in sede di mercato, ha confermato tre soli giocatori rispetto alla scorsa C regionale e ha portato dalle parti del PalaBursi un potenziale crack come Conte, un elemento solido come Negri e tanti giovani di valore. Visto il grande equilibrio che regna in classifica (sono ben sette, tra cui la Spaggiari band, le squadre appaiate al secondo posto), la Bmr vuole far sua la gara: i bianco-rosso-blu sono al completo, dal momento che Pedrazzi ha smaltito l’influenza e venerdì si è riaggregato al gruppo.


GLI AVVERSARI - Roster profondo, mix di esperienza e gioventù, centrimetri e kg. Rubiera, profondamente rinnovata dopo la scorsa stagione, ha allestito un organico che ancora deve trovare il perfetto amalgama, ma che ha sicuramente tanto valore. Il giocatore più in vista è ovviamente Luca Conte: la guardia correggese è tornata a casa dopo una lunga carriera in giro per l’Italia, con picchi d’eccellenza a Casalpusterlengo e Trento. Se Rubiera corre, lui (10,5 punti di media) può fare male. I pericoli arrivano anche dall’area pitturata: capitan “Gazza” Maioli, ormai stabilmente in posizione di 4, è il giocatore più prolifico (14,5), con il totem Negri (10,8) a spalleggiarlo. Occhio anche ai baby Pini e Melli, ex Pallacanestro Reggiana.

9 novembre 2014

SI TORNA AL SUCCESSO: BMR OK CON LA SALUS

SALUS BOLOGNA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 61-76
(15-29, 25-47, 46-70)
SALUS BOLOGNA: Bonetti 2, Tavani 7, Venturi 8, Nucci 6, Zuccheri 4, Galvani 20, Granata, Pellacani 2, Saccà 9, Albertini 3. All. Gatti.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 9, Ferrari, Brogio 8, Bartoccetti 24, Spaggiari A. 6, Bertolini 16, Pedrazzi, Levinskis 4, Gruosso 2, Germani 7. All. Spaggiari L.
Arbitri: Brini e Ragionieri di Bologna.


Torna al successo la Bmr, che si impone nella trasferta bolognese sul campo della Salus Bologna con una prestazione autoritaria. La squadra di Spaggiari, seppur con Brogio e Gruosso febbricitanti, prende saldamente in mano le redini del match già dal secondo periodo e dilaga, restando a lungo oltre le 20 lunghezze di vantaggio, trascinata dalla mano calda di Bartoccetti. Dopo aver toccato il +28, la squadra scandianese si rilassa e permette ai padroni di casa di rendere meno amaro il passivo. Domenica alle 18 al PalaRegnani è in programma il derby con la Crisden Rubiera.

8 novembre 2014

BMR, TRASFERTA DOMENICALE A BOLOGNA CON LA SALUS


A caccia del riscatto. La Bmr viaggia alla volta di Bologna dove, per la seconda volta in stagione, è di scena alla palestra di via Arcoveggio: dopo il benaugurante precedente con la Ghepard, infatti, i bianco-rosso-blu se la vedranno alle 18 contro la Salus nella sesta giornata di C nazionale. Le ultime due gare hanno portato in dote altrettante sconfitte contro un paio di big del torneo, ma le prestazioni sono molto diverse tra loro: se con Faenza la squadra si era arresa quasi senza combattere, con Castelfranco non ha saputo assestare il colpo del ko, cadendo poi al supplementare. Il campionato si sta rivelando molto equilibrato, con ben cinque formazioni a far compagnia alla Bmr al quarto posto, per cui ritrovare la vittoria sarebbe ovviamente un toccasana. Gli arbitri sono Brini e Ragionieri di Bologna.

 

GLI AVVERSARI

La Salus ha due vittorie all’attivo e, curiosamente, in casa non ha mai vinto: nel primo dei tre impegni consecutivi sullo stesso parquet (due gare casalinghe ed il derby “esterno” contro la Ghepard) proverà a sfatare il tabù. Il giocatore più impattante sulle sorti dei felsinei è il lungo Albertini, che porta in dote 16,4 punti e 12,4 rimbalzi a partita. Coach Gatti può contare anche su un paio di altri atleti con punti nelle mani, l’ala catanese Saccà (12), che vanta esperienze in categorie superiori, e il play classe 1991 Venturi (10,2).

2 novembre 2014

LA BMR CADE AL SUPPLEMENTARE A CASTELFRANCO

CASTELFRANCO BASKET-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 94-87 dts
CASTELFRANCO: Tomesani 14, Coslovi 21, Zucchini 14, Bastoni 4, Tedeschi ne, Tedeschini 24, Del Papa 16, Marzo, Romagnoli  ne, Righi 1. All. Boni.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 18, Ferrari, Brogio 3, Bartoccetti 9, Spaggiari A. 2, Bertolini 27, Pedrazzi, Levinskis, Gruosso 11, Germani 17. All. Spaggiari L.
Arbitri: Resca e Toffanin di Ferrara.
Note: parziali 20-13, 38-36, 59-53, 79-79.


La Bmr si arrende al supplementare a Castelfranco, giocando alla pari contro i forti modenesi per tutti i 45’ ma senza riuscire a capitalizzare le occasioni di chiudere la gara. L’inizio di gara non sorride ai bianco-rosso-blu reggiani, subito costretti ad inseguire sul parziale iniziale di 7-0 dei padroni di casa: 5 punti consecutivi di Bartoccetti riducono il gap a 3 sole lunghezze, ma Castelfranco trova la forza per chiudere avanti di 7 la prima frazione. Nel secondo quarto la Bmr scivola oltre la doppia cifra di svantaggio, quando l’ex Del Papa firma il 24-14; Germani ed Astolfi, tuttavia, danno il via ad una prima rimonta che si ferma sul 26-23, poi -  a seguito del nuovo allungo dei locali sul 38-27 – è Bertolini a caricarsi sulle spalle i compagni, con la collaborazione di Germani, e la Bmr riesce ad andare al riposo sul 38-36. La ripresa offre il medesimo scenario del primo tempo: Castelfranco, trascinata dallo scatenato Tedeschini, fugge nuovamente via e tocca per due volte il +10, ma deve fare i conti con la tenacia degli ospiti, abili a rifarsi sotto e a portarsi in vantaggio per la prima volta al 37’, sul 71-72, con un gioco da tre punti di Gruosso. Il finale è rovente: Bertolini firma i due liberi che sembrano dare la vittoria agli ospiti sul 76-79, ma Zucchini, a 8” dalla sirena, manda le due formazioni all’overtime.Nel supplementare la Bmr si porta addirittura al +6 (bomba di Astolfi per l’81-87), ma subisce il rientro degli uomini di coach Boni, che chiudono il match ai liberi grazie alla freddezza di Tomesani e Coslovi. Il prossimo appuntamento per Scandiano sarà domenica prossima alle 18 sul parquet della Salus Bologna.

1 novembre 2014

BMR, NOVEMBRE SI APRE CON LA TRASFERTA DOMENICALE DI CASTELFRANCO

Trasferta ostica per la Bmr Basket 2000 Scandiano, chiamata al riscatto dopo il primo ko stagionale rimediato in casa contro Faenza domenica scorsa. Domani pomeriggio, con palla a due prevista per le ore 18, la formazione di coach Luca Spaggiari se la vedrà con la temibile Castelfranco, formazione che ha vinto l’ultima C regionale e che ha un ruolino nelle ultime 21 partite che parla da solo, con 18 vinte e 3 sole perse. Gli arbitri sono Resca e Toffanin di Ferrara.

IL MOMENTO
La prima sconfitta, dopo tre successi di fila, non deve mettere dubbi ai bianco-rosso-blu: se una giornata storta, specie contro un avversario di valore, può capitare, l’importante è reagire mentalmente e non perdere fiducia. In casa reggiana tutti a disposizione, con gli acciaccati che hanno smaltito i rispettivi problemi fisici.

L’AVVERSARIO

Castelfranco, dicevamo, ha un tecnico molto noto in terra reggiana (Guido Boni ha incrociato le proprie strade con quelle del ds scandianese Gianluca Ferrari a Cavriago) e che ha trasmesso il proprio credo ai giocatori che allena. Il centro Parma Benfenati, con 18 punti di media a partita, è sicuramente l’elemento più pericoloso, mentre la seconda opzione offensiva è Umberto Zucchini (14 punti ad allacciata di scarpe). Sfiorano la doppia cifra, infine, altri due volti noti, Luca Tedeschini (9,5) e l’ex di turno Antonio del Papa (8,25). Il team modenese, dopo aver vinto contro Fiorenzuola, Tigers Basket e Asset San Marino, è inciampato nell’ultima giornata perdendo 83-63 ad Imola.

30 ottobre 2014

TRA FAENZA E CASTELFRANCO, LA PAROLA AL DS

Il ds Gianluca Ferrari ha parlato ieri sul Resto del Carlino, toccando alcuni temi tra recente passato, presente e futuro della squadra. Si è partiti dal ko con Faenza: “Sono una squadra importante e meritano i complimenti. Di certo noi li abbiamo aiutati nel fare la partita perfetta, anche perché venivamo da una settimana complicata. Dispiace perché in tribuna c’era il Sindaco, ma sono sicuro che non si ripeterà più una prestazione da 48 punti segnati. Guardiamo avanti con fiducia”. Il secondo tema toccato è il mercato: “Non abbiamo fretta, ma qualcuno inseriremo. Coach Spaggiari – da quando è rientrato Brogio – sta valutando l’organico e ci confronteremo con lui, anche perché effettivamente non abbiamo mai sostituito Garofalo. Non è un aspetto che deve mettere sulla graticola qualcuno, anzi: non c’è urgenza di intervenire, potrebbe accadere da qui alla fine del mercato. Intendo solo dire che – qualora capitasse un’occasione come accaduto l’anno scorso con Agusto – saremo pronti a coglierla”. Il futuro a breve termine della Bmr passa da Castelfranco, sede della prossima trasferta di campionato (domenica 2/11, ore 18): “Prima del ko di Imola, considerando anche lo scorso campionato, aveva un record invidiabile. Conosco coach Boni e lo stimo, sono una squadra tosta ma andremo a giocarci la nostra partita”.

26 ottobre 2014

PRIMO KO STAGIONALE: AL PALAREGNANI PASSA FAENZA

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-RAGGISOLARIS FAENZA 48-76
(21-21, 24-43, 39-61)
BMR BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 3, Ferrari ne, Brogio, Bartoccetti 3, Spaggiari A. 2, Bertolini 13, Pedrazzi 2, Levinskis, Gruosso 6, Germani 13. All. Spaggiari L.
FAENZA: Del Fiume 22, Boero 9, Castellari 2, Silimbani 11, Benedetti 6, Zambrini 16, Dal Pozzo, Troni, Zytharyuk 8, Sangiorgi. All. Regazzi.
Arbitri: Fontanini e Monni di Modena.


Primo ko stagionale per la Bmr Scandiano, che perde nettamente in casa contro Faenza: gara in equilibrio solo per 10’, poi i romagnoli hanno accelerato e chiuso in anticipo la contesa. L’inizio di gara è caratterizzato dalla coppia Gruosso-Germani, che siglano i primi 13 punti della formazione locale, che tocca il suo massimo vantaggio sul 9-4; il primo punto “diverso” è di Bertolini, che poi segna la tripla a 20” dalla prima sirena che fissa il punteggio sul 21 pari del 10’. Nel secondo quarto è Boero a scavare il gap, con due triple consecutive che valgono il break ospite per il 21-29; Faenza continua a trovare il canestro con continuità, trovando il +10 con Silimbani, mentre per vedere un canestro di marca scandianese occorre attendere la tripla di Bartoccetti al 17’, che permette alla Bmr di portarsi a -14 su 24-38. Faenza continua a martellare senza pietà in attacco e va al riposo sul +19, in pieno controllo. Nella ripresa, infatti, la Bmr riesce solo in un paio d’occasioni a tornare sotto le 20 lunghezze di distacco, con gli ospiti che - grazie anche alla lucida regia di Del Fiume (Mvp con 22 punti) - possono dormire sonni tranquilli. Prossimo appuntamento per la Bmr domenica 2 novembre alle 18 a Castelfranco.

25 ottobre 2014

A CACCIA DEL POKER: DOMANI ALLE 18 ARRIVA FAENZA

Difficile fare meglio. Dopo tre giornate di campionato la BMR è in vetta alla classifica di C nazionale, complici i blitz esterni di San Lazzaro e Bologna, oltre alla vittoria interna sul Fiore Basket. Domani si ritorna al PalaRegnani (ore 18) per la sfida alla temibile Raggisolaris Faenza. Guai a sedersi sugli allori, ogni gara può nascondere delle insidie. A coach Luca Spaggiari, in sede di presentazione dell’annata 2014/15, il main sponsor BMR, al secolo Paolo Sassi, aveva chiesto di partire meglio della scorsa stagione. Una battuta, sia chiaro, ma i bianco-rosso-blu l’hanno presa sul serio: se un anno fa l’avvio di campionato non aveva regalato grandi risultati, stavolta accade l’esatto contrario. La BMR scende in campo con il giusto approccio, prende spesso in mani le redini del match e conduce in porto la vittoria. A questo aggiungiamo il collettivo, che sfrutta l’amalgama creato lo scorso anno, all’interno del quale Pedrazzi e Bertolini si sono inseriti in modo egregio: quest’ultimo, in particolare, sta dimostrando grande intelligenza cestistica nell’alternare la soluzione individuale alla giocata per i compagni. Tutto facile, dunque, contro Faenza? Magari. Ogni gara rappresenta una battaglia tutta da vivere, in particolare quella coi romagnoli, team solido e ben attrezzato.

GLI AVVERSARI
Occhio alle torri. Squadra esperta e profonda, Faenza presenta ben tre atleti sopra i due metri d altezza. Il 
terzetto composto da Silimbani, Zytharyuk e Sangiorgi porta in dote a coach Regazzi la bellezza di 22 rimbalzi di media a partita. E non vengono solo dall area pitturata i pericoli per la difesa della BMR. In cabina di regia agisce il 31enne Dal Fiume, che realizza 10,6 punti di media a partita. La guardia è il coetaneo Boero (secondo miglior marcatore dopo Silimbani con 11,6 punti), mentre raggiunge la doppia cifra anche l ala Zambrini (10,3). Faenza, finora, ha vinto in casa contro Gherpard e San Lazzaro, guarda caso le due formazioni battute in trasferta dalla Bmr, perdendo invece a Santarcangelo.

19 ottobre 2014

E TRE! BMR CORSARA A BOLOGNA!

GHEPARD MISTER AUTO BOLOGNA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 72-76
GHEPARD BOLOGNA: Riguzzi 10, Nieri 18, Beccaletto 6, Botteghi 15, Maldini ne. Strazzari ne, Verdi, Tapia 2, Tullio 2, Ghedini 7. All. Rossi.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 8, Bartoccetti 14, Bertolini 25, Gruosso 4, Germani 9, Ferrari ne, Brogio 6, Pedrazzi, Spaggiari A., Levinskis 10. All. Spaggiari L.
Note: parziali 17-20, 33-41, 48-54.


E tre. La Bmr sbanca il parquet bolognese della Ghepard e resta imbattuta in vetta al campionato di C nazionale. Quaranta minuti condotti per la quasi totalità dal quintetto bianco-rosso-blu, eccezion fatta per il 2-0 immediatamente seguente alla palla a due di inizio gara: gli uomini di Luca Spaggiari approcciano al meglio il match e volano ben presto al +10, con il rientrante Brogio che, dalla lunetta, firma il 9-19. L’inizio di secondo quarto vede gli ospiti toccare il massimo vantaggio sul 21-34, grazie all’1/2 dalla lunetta di Bertolini (Mvp dell’incontro con 25 punti all’attivo); la Ghepard, tuttavia, reagisce e arriva a-2 sul 44-46 grazie all’esperto Nieri. La Bmr riprova ad allungare ma non riesce a chiudere la gara e i padroni di casa tornano a -3 sul 51-54, grazie alla tripla di Ghedini, poi al -4 a 1’07” dalla sirena conclusiva, ma la Bmr resta concentrata e porta a casa altri due punti. Domenica prossima alle 18 sfida interna con la Raggisolaris Faenza.

18 ottobre 2014

TERZA GIORNATA DI C NAZIONALE, DOMANI TRASFERTA A BOLOGNA CONTRO LA GHEPARD

La Bmr viaggia alla volta di Bologna dove domani alle 18 in via Arcoveggio sarà di scena nella terza giornata di C nazionale. Di fronte agli uomini di Luca Spaggiari, ancora imbattuti, c’è la Ghepard Mister Auto.

IL MOMENTO
Alla vittoria di San Lazzaro dell’esordio ha fatto seguito il felice esordio casalingo contro il Fiore Basket, che mantiene i bianco-rosso-blu in vetta alla classifica del girone D. Le buone nuove vengono dalla capacità della squadra di ergere a protagonisti atleti diversi a seconda delle situazioni: se in trasferta era stato Gruosso, con la collaborazione di Bertolini, a spaccare in due la gara, nell’ultima sfida hanno brillato, oltre all’ex Orzinuovi, Bartoccetti ed Astolfi. Dopo la pubalgia che l’ha tenuto fermo per diverse settimane, inoltre, si regista il rientro di Brogio: il numero 7 dovrebbe essere regolarmente tra i 10, dopo aver saltato le prime due giornate.

GLI AVVERSARI

Una vittoria ed una sconfitta per il team felsineo, che ha reagito al ko casalingo dell’esordio contro Castenaso imponendosi a Bertinoro contro il Gaetano Scirea Forlì. Il tecnico Pierluigi Rossi ha a disposizione un organico dall’età media piuttosto verde, dove spiccano i più esperti Nicola Nieri e Gianluca Ghedini: il primo, classe 1976, è un’ala forte che sta viaggiando oltre i 15 punti di media; il secondo, invece, è una guardia classe 1982 che ha realizzato 13 punti ad allacciata di scarpe e che in passato ha vestito i colori di Cavriago. Sarà assente, nelle fila locali, il lungodegente Mattia Sandrolini.

12 ottobre 2014

100% BMR: FIORENZUOLA SI ARRENDE AL PALAREGNANI!

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-ALBERTI E SANTI FIORE BASKET 78-69
BASKET 2000 SCANDIANO: Giordano, Astolfi 15, Ferrari ne, Bartoccetti 21, Spaggiari A., Bertolini 19, Pedrazzi 4, Levinskis 7, Gruosso 5, Germani 7. All. Spaggiari L.
FIORE BASKET: Canali, Sichel 2, Avanzi, Moscatelli 10, Avanzini Fi. 6, Vecchio, Zerbini 2, Avanzini Fa. 20, Garofalo 15, Castagnaro 14. All. Brotto.
Arbitri: Resca e Grazia di Bologna.
Note: parziali 16-18, 43-42, 63-53.

100% Bmr. La squadra scandianese doma i piacentine del Fiore Basket e resta a punteggio pieno nella classifica di serie C nazionale. Decisiva una gran prova di squadra, col terzetto Bartoccetti-Bertolini-Astolfi sugli scudi.

L’inizio di gara vede i bianco-rosso-blu subito avanti, grazie alle iniziative di Bartoccetti: la guardia marchigiana firma il 10-5 con cui la Bmr passa a condurre, prima che la reazione ospite si concretizzi nel sorpasso firmato da Garofalo sul 12-13. Il Fiore Basket si piazza in testa e solo un canestro di Pedrazzi, proprio in apertura di secondo quarto, permette ai locali di tornare in parità; gli ospiti si portano sul 21-27 con un canestro di Zerbini, ma la tripla di Gruosso chiude il minibreak (6-0) con cui gli uomini di Luca Spaggiari tornano avanti. Nel finale di primo tempo Bartoccetti porta più volte i suoi a +5 ma negli spogliatoi il vantaggio è esiguo: Moscatelli, infatti, firma il 43-42 pochi istanti prima della sirena di metà gara.


Nella ripresa sale in cattedra la coppia Bertolini-Bartoccetti, che firma il break capace di portare la Bmr alla doppia cifra di vantaggio; Fiorenzuola reagisce con Sichel, che firma il 57-53 che sembra riaprire i giochi, ma i padroni di casa non tremano ed il canestro di Levinskis a 15” dal 30’ vale nuovamente il +10 sul 63-53. La partita sembra chiusa ma si infiamma nel finale: con la Bmr sul +11, il Fiore Basket tenta il break e ritorna a -4 sul 70-66, fallendo con Fabio Avanzini la tripla del -1. A quel punto è capitan Astolfi a fungere da killer, ricacciando indietro i rivali con due bombe consecutive e chiudendo definitivamente i giochi.

11 ottobre 2014

DOMANI IL DEBUTTO INTERNO: AL PALAREGNANI ARRIVA IL FIORE BASKET FIORENZUOLA

Debutto stagionale davanti al pubblico del PalaRegnani per la Bmr versione 2014/15. Di fronte, domani alle 18, c’è una Fiorenzuola dai tanti volti noti, Castagnaro e Garofalo su tutti, ma - come spiega il ds Gianluca Ferrari -  “se vogliamo restare nelle posizioni che contano non possiamo prescindere da un rendimento casalingo quasi perfetto”. I bianco-rosso-blu saranno probabilmente ancora privi di Brogio: “Martino sta seguendo il proprio programma di recupero e non dovrebbe essere rischiato, tornerà probabilmente il 19 a Bologna contro la Ghepard”. Una battuta anche sull’avversario: “Fiorenzuola è - come noi, del resto - una squadra da catalogare tra le outsider e che può giocarsela con tutti”.

L’AVVERSARIO
Un roster esperto e rinnovato. Così si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione l’Alberti e Santi Fiore Basket. Dalla D regionale, provenienza Salsomaggiore, sono arrivati i fratelli Avanzini, che in passato hanno militato a ben altri livelli mentre da Piadena ecco il povigliese Castagnaro; sottocanestro spazio al navigato Moscatelli, mentre nel ruolo di ala grande spicca il “fratello d’arte” Alessandro Garofalo, il cui derby con Giosuè è saltato ancora prima di iniziare la stagione, vista la decisione del playmaker scandianese di dire basta a fine estate a causa dei persistenti problemi fisici. Tra i baby, invece, menzione d’obbligo per il classe 1994 Sichel, accostato in estate a Rubiera: per lui 9 punti all’esordio, dove il team piacentino ha perso in casa contro 62-58 contro Castelfranco.

PROGRAMMA E CLASSIFICA
SERIE C NAZ., GIRONE D, Seconda giornata: Gaetano Scirea-Ghepard, Crisden Rubiera-Asset S.Marino, Santarcangelo-Faenza, Castenaso-S.Lazzaro, Salus Bologna-Virtus Imola, Castelfranco-Tigers, Bmr Basket 2000-Fiore Basket.
CLASSIFICA: Castelfranco, Faenza, Tigers, Santarcangelo, Castenaso, Virtus Imola, Bmr Basket 2000 Scandiano 2; Crisden Rubiera, Salus Bologna, Fiore Basket, Ghepard, San Lazzaro, San Marino, Gaetano Scirea 0.

PROSSIMO TURNO: Ghepard Bo-Bmr Basket 2000 Domenica 19/10, ore 18.

5 ottobre 2014

BUONA LA PRIMA: UNA SPLENDIDA BMR SBANCA SAN LAZZARO!

NUTI BSL SAN LAZZARO-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 58-72
SAN LAZZARO: Degli Esposti 2, Lolli 6, Sabattani 4, Pulvirenti 16, Fabbri 7, Fin 11, Curione, Chiapparini 9, Sgorbati 3. All. Rocca.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 10, Bertolini 21, Pedrazzi, Giordano, Zannini, Levinskis 4, Gruosso 24, Spaggiari A., Germani 9, Ferrari 4. All. Spaggiari L.
Arbitri: Zambelli di Cesena e Cicognani di Ravenna.
Note: parziali 11-24, 25-41, 35-57.


Una Bmr incurante delle assenze sfodera una gran prestazione collettiva e debutta in C nazionale espugnando San Lazzaro: un successo mai in discussione, con punte di vantaggio che hanno sfiorato il +30, sintomo di grande forza mentale nel reagire alle difficoltà. Alla palla a due, infatti, oltre al lungodegente Brogio si somma il forfait di Bartoccetti: nei 10, dunque, ci sono ben cinque giocatori nati dopo il 1994, di cui il più “vecchio”, Alberto Spaggiari, parte in quintetto in cabina di regia. La Bmr, come detto, parte con grande piglio e resta in vantaggio per tutti i 40’: la trascina Gruosso (24 punti e 7 rimbalzi), ma tutti portano il loro contributo. San Lazzaro, nonostante l’ex Pulvirenti, sembra incapace di reagire e scivola ben presto oltre il -20, riuscendo a rialzare la china solo nel finale: quando i bolognesi, però, arrivano a -11, è Bertolini (in campo 40’ filati) a caricarsi sulle spalle i compagni e a chiudere definitivamente la contesa. Prossimo appuntamento domenica 12 ottobre alle 18: al PalaRegnani arriverà Fiorenzuola.

3 ottobre 2014

DOMANI IL DEBUTTO: LA BMR DI SCENA A SAN LAZZARO!



Ready to go. La Bmr Basket 2000 Scandiano è pronta per la prima giornata di C nazionale, che la vedrà impegnata questa sera (sabato 4/10) alle 21 nella trasferta sul campo della Nuti BSL San Lazzaro. I bianco-rosso-blu si presentano in campo per la nuova stagione con un organico ricco di conferme e che si caratterizza per la presenza di diversi atleti cresciuti nel vivaio. Due le addizioni rispetto alla passata stagione: oltre al cavallo di ritorno Pedrazzi, cresciuto nel vivaio e nell’ultima stagione all’Arbor, ci sarà anche Bertolini, pronto a dare una mano a suon di canestri (e non solo) ai nuovi compagni.


IL MOMENTO
Per la gara d’esordio la Bmr dovrà rinunciare a Brogio: il lungo, infatti, è stato frenato dalla pubalgia e sarà certamente out. Gli altri, invece, saranno tutti a disposizione, nonostante qualche acciacco nelle ultime settimane. Coach Luca Spaggiari, tuttavia, è stato chiaro: “I problemi fisici non sono un alibi”. Per quanto riguarda i risultati precampionato, dopo la vittoriosa trasferta nel primo turno del Trofeo Ferrari a Castelnovo Monti, la Bmr è poi inciampata a Novellara, venendo eliminata dal torneo. Una parentesi negativa e già chiusa, che non porterà ripercussioni.


GLI AVVERSARI
A guidare la formazione bolognese, dalla cabina di regia, c’è l’ex Davide Pulvirenti: il regista, classe 1981, disputò uno scorcio di stagione in terra reggiana nel 2012/13, contribuendo alla salvezza dei bianco-rosso-blu. La principale opzione offensiva, invece, è il due metri Gabriele Fin che in precampionato ha viaggiato vicino ai 15 punti di media. San Lazzaro è uscita dal Trofeo Ferrari al secondo turno, proprio con la Bmr, perdendo in casa con Castenaso.

27 settembre 2014

ECCO LA BMR BASKET 2000 VERSIONE 2014/15!


La nuova Bmr Basket 2000 Scandiano si è presentata stamane presso la sede del main sponsor, Bmr per l’appunto, che l’ha ospitata nella sua sede di via Fattori. Un evento che ha richiamato atleti, staff tecnico e dirigenziale, partner ed appassionati ad una settimana dal via del campionato di C nazionale, dove i bianco-rosso-blu debutteranno sabato 4 ottobre alle 21 a San Lazzaro. Questi i riassunti dei principali interventi.


PAOLO SASSI (Main sponsor – BMR)
“E’ il terzo anno che siete nostri ospiti, una piacevole consuetudine che ci auguriamo porti bene. L’anno scorso l’inizio di campionato è stato difficile, mentre nella seconda parte si è decisamente migliorati; speriamo che quest’anno si possa partire col piede giusto per scalare la classifica”.

GIORGIO BERTANI (Presidente – BASKET 2000)
“Ringrazio BMR perché da tanti anni ci sostiene e, con lui, anche tutti gli altri sponsor, cominciando da Elettrica 77 che quest’anno è entrato a far parte dei nostri sostenitori. Il basket reggiano vive un momento difficile, specchio della nostra economia, che ha portato tante squadre in questi anni a rinunciare. Noi, però, vogliamo continuare ad esserci: ci dispiace aver perso Garofalo, che si è ritirato per problemi fisici, ma siamo soddisfatti di questo organico. Restiamo vigili, inoltre, qualora si presentino opportunità come lo scorso anno, quando riuscimmo a portare a Scandiano Germani ed Agusto”.

ALESSIO MAMMI (Sindaco di Scandiano, accompagnato dall’Assessore allo Sport ELENA CORTI)
“Lo sport è una grande occasione di vita, uno strumento attraverso cui si fa crescere ed educare una persona, un modo per far crescere la personalità, insegnare a stare in mezzo agli altri e rialzarsi con impegno e dedizione dopo le cadute. A Scandiano amiamo dire che ci sono le Olimpiadi tutto l’anno, visto che possiamo annoverare 26/27 pratiche sportive diverse, con società molto attive e tanto  volontariato. Un grazie alle eccellenze come BMR che, nonostante il momento, sostengono lo sport: a loro va rispetto, ammirazione e gratitudine. Il Basket 2000, a Scandiano, non deve sentirsi ospite, ma sempre più integrato: l’auspicio è che gli scandianesi siano sempre più partecipi delle vicende della squadra, cui auguro di raggiungere i migliori risultati sportivi possibili”.

MASSIMO TURNI (Presidente FIP REGGIO E.)
“Lo sport è giocare, vincere ma anche rispettare delle regole. Per questo chiedo ai giocatori di essere un esempio in campo e anche fuori, in particolare nell’accogliere i giovani: fate parte di una famiglia, dal momento che il Basket 2000 crede fortemente nel settore giovanile. Un grazie anche alla città di Scandiano, sempre disponibile quando la Fip ha avuto bisogno di impianti”.

GIANLUCA FERRARI (Direttore Sportivo – BASKET 2000)
“Siamo contenti di rivedere tanti atleti che erano qui lo scorso anno. Dodici mesi or sono, a questo stesso tavolo, parlavamo di rinnovamento, con 7/8 volti nuovi, ma con l’obiettivo di dare continuità. L’aver confermato diversi giocatori rappresenta proprio questo traguardo, a maggior ragione considerando il fatto che buona parte di loro sono cresciuti in questa società: di loro siamo orgogliosi, in loro crediamo tanto ed il loro livello tecnico è alto. La continuità tecnica, alla lunga, verrà fuori”.

LUCA SPAGGIARI (Coach – BASKET 2000)
“Come in un’azienda, anche noi ci poniamo obiettivi di crescita: individuali, di squadra e di movimento. L’anno scorso è stato tribolato, specie all’inizio, ma il punto di partenza che insieme a Gianluca Ferrari e alla società abbiamo voluto portare avanti è stato quello di confermare diversi uomini: in questo modo si può lavorare in fiducia, con la giusta motivazione, conoscendo e valorizzando chi hai di fronte. Abbiamo bisogno che i nostri ragazzi crescano e, a mio parere, c’è un buon equilibrio: il campo, poi, dimostrerà se ho ragione o torto”.

Il Basket 2000 coglie l’occasione per ringraziare tutto lo staff BMR per aver reso possibile questa giornata.

IL ROSTER 2014/15
Confermati: Giuseppe Astolfi (1990, guardia/ala, capitano), Martino Brogio (1988, ala), Alessio Bartoccetti (1980, guardia), Alberto Spaggiari (1994, playmaker), Evaldas Levinskis (1995, ala), Fabio Gruosso (1983, ala/pivot), Enrico Germani (1992, ala).
Nuovi: Luca Bertolini (1985, playmaker/guardia), Filippo Pedrazzi (1990, guardia/ala).
Aggregati dal vivaio: Tommaso Ferrari (1997), Luca Zannini (1996), Giacomo Astolfi (1996), Andrea Giordano (1986), Simone Campani (1997).

Staff tecnico: Luca Spaggiari (coach), Andrea Rainieri (assistente), Arno Cavazzoli (preparatore atletico), Francesco Campani (massaggiatore), Mauro Gialdini (medico sociale). 

26 settembre 2014

SABATO 27 SETTEMBRE, LA BMR BASKET 2000 SI PRESENTA!

Sarà il main sponsor BMR a fare come di consueto da padrone di casa per la presentazione della prima squadra del Basket 2000 Scandiano, che tra una settimana sarà al via del campionato 2014/2015 di C nazionale. Nella sede di via Fattori 6 a Scandiano, a partire dalle 10,45 di domani, ci saranno tutti i protagonisti della formazione che si appresta a tornare in campo dopo aver centrato, nell’ultima stagione, il traguardo storico dei playoff.

Molti i volti noti: si riparte da coach Luca Spaggiari, in panchina per il secondo torneo di fila, mentre in campo toccherà ai “soliti” Alessio Bartoccetti, Fabio Gruosso, Enrico Germani, Giuseppe Astolfi e Martino Brogio, affiancati dai prodotti del vivaio Alberto Spaggiari ed Evaldas Levinskis. Due le novità: se Pedrazzi (Arbor) è un cavallo di ritorno che già nelle prime gare del Trofeo Ferrari ha dimostrato tutto il suo valore in termini di generosità e servizio alla squadra, la curiosità principale è quella di vedere all’opera Luca Bertolini. Classe 1985, una lunga carriera in giro per l’Italia, il classe 1985 torna nella sua amata provincia e si dividerà il ruolo di prima opzione offensiva con Bartoccetti.


La presentazione, come detto, avverrà alle 10,45 e, al termine, seguirà un rinfresco. Presenti – tra gli altri – le autorità del Comune di Scandiano e quelle della Fip regionale e provinciale.


24 settembre 2014

TROFEO FERRARI, UNA BMR IN TONO MINORE CADE A NOVELLARA

PALLACANESTRO NOVELLARA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 67-58
NOVELLARA: Margini 2, Bartoli 2, Folloni 19, Giroldi, Baracchi, Carpi 5, Ciavolella 20, Colla 8, Mariani Cerati 9, Cattelani 2. All. Ligabue.
BASKET 2000 SCANDIANO: Bertolini 15, Astolfi Giu. 8, Spaggiari A. 7, Gruosso 10, Germani 6, Ferrari 2, Pedrazzi 10, Zanini ne, Levinskis ne, Giordano, Astolfi Gia. ne. All. Spaggiari L.
Note: parziali 12-17, 32-36, 50-49.

Una Bmr rimaneggiata cade a Novellara e dice addio al Memorial Ferrari, da cui viene estromessa al secondo turno. Davanti ad un buon pubblico (oltre 150 persone sulle tribune del PalaMalagoli), la squadra di Luca Spaggiari gioca una gara non brillante, faticando a trovare la via del canestro: da salvare Pedrazzi, come sempre generoso, mentre nelle fila locali si segnalano le buone prove di Ciavolella e Folloni. Novellara, una volta agganciata la Bmr, ha volato sulle ali dell’entusiasmo, dilagando poi nell’ultimo quarto.

PROSSIMI IMPEGNI

La Bmr sarà di scena sabato alle 18 a Cavriago, contro la Mecart, in un test amichevole; al mattino, alle 10,45, appuntamento c/o la sede del main sponsor (Scandiano, via Fattori 6) per la presentazione ufficiale.

23 settembre 2014

TROFEO FERRARI: DOMANI TRASFERTA A NOVELLARA

Trasferta nella Bassa per la Bmr Basket 2000 Scandiano,  impegnata domani alle 21 al PalaMalagoli contro i padroni di casa della Pallacanestro Novellara nel secondo turno del Memorial Adelmo Ferrari. Gara dal sapore particolare per coach Luca Spaggiari e per il lungo Enrico Germani, cui basteranno poche centinaia di metri per raggiungere l'impianto di via Novy Jicin.

Bmr che, a 10 giorni dal debutto in serie C nazionale, si presenta in campo con diverse assenze: saranno certamente out Martino Brogio e Alessio Bartoccetti, mentre sono in dubbio Evaldas Levinskis ed Alberto Spaggiari. Si gioca ad eliminazione diretta, i pericoli arrivano principalmente dal terzetto avversario Ciavolella-Colla-Croci.


Nota a margine: sabato, a Scandiano, il main sponsor Bmr ospiterà la presentazione ufficiale della prima squadra. L'appuntamento è fissato in via Fattori, 6 alle ore 10,45 e l'evento è aperto a tifosi, sostenitori, appassionati e media. Seguirà un rinfresco.

17 settembre 2014

TROFEO FERRARI, ESORDIO CON VITTORIA PER LA BMR

BANCO EMILIANO CAST.MONTI-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 54-79
LG CAST.MONTI: Canuti Fe. 4, Fanelli 5, Paulig 2, Vanni 12, Mallon 15, Siani 9, Canuti Fr. 5, Vezzosi 2, Filippi 1. All. Djukic.
BASKET 2000 SCANDIANO: Bertolini 1, Bartoccetti 15, Astolfi 19, Gruosso 7, Germani 20, Spaggiari A. 10, Pedrazzi 4, Ferrari 2, Zannini, Giordano. All. Spaggiari L.
Note: parziali 13-21, 32-44, 42-64.
 
La Bmr passa a Castelnovo Monti e accede al secondo turno del Trofeo Adelmo Ferrari. Prestazione positiva dei bianco-rosso-blu di coach Spaggiari, che giocano una partita di sostanza mettendo in mostra diversi aspetti interessanti: da un Bertolini al servizio dei compagni, ruotato nei ruoli da “1” a “4”, al buon feeling col canestro di Germani, Astolfi e Bartoccetti, senza dimenticare gli 8 recuperi di Pedrazzi. Il prossimo avversario nella competizione (data da definire, probabile mercoledì 24) sarà Novellara.
 

15 settembre 2014

AL VIA UNA NUOVA STAGIONE: DOMANI IL DEBUTTO NEL MEMORIAL FERRARI

Comincia dal PalaCattaneo di Castelnovo Monti la stagione 2014/15 della BMR BASKET 2000 SCANDIANO. La formazione del confermato coach Spaggiari, che il 4 ottobre comincerà la propria avventura nel campionato di C nazionale, sarà di scena domani alle 20,30 sul parquet del locale Banco Emiliano per il primo turno del Trofeo Adelmo “Jerry” Ferrari, kermesse intitolata alla memoria dell’indimenticato dirigente reggiano.

Si gioca in gara secca, ad eliminazione diretta, sul campo di un avversario di categoria inferiore ma con un roster di alto livello: accanto agli argentini Paulig e Mallon, colonne dello scorso campionato, ci sarà il pugliese Fanelli, uno dei fedelissimi di coach Djukic.


In casa scandianese, ovviamente, fari puntati sul tandem Bertolini-Bartoccetti: il primo torna a Reggio dopo un lungo girovagare per la penisola e porta con sé le indubbie doti oltre alle esperienze in categorie superiori; il secondo, confermato dopo le ottime performances della passata stagione, potrà indubbiamente giovare della presenza del nuovo compagno, con cui potrà dividere le responsabilità offensive. Per quanto riguarda l’infermeria, sarà out Brogio (pubalgia), cui farà compagnia Levinskis, fuori due settimane per un taglio ad un labbro rimediato in un’amichevole a Viadana. A completare il roster il 1997 Ferrari, cui dovrebbero far compagnia gli altri baby Zanini e Giordano.

6 agosto 2014

1 2 3 ....minibasket !!! tutte le info per iscriversi

Abbiamo aperto le pre iscrizioni ai corsi di mini e microbasket del BASKET JOLLY.
Dal Lunedi' al Venerdi' la piu' ampia scelta di giorni,orari e palestre per ogni esigenza.
Questi i nostri centri tutti coordinati da Istruttori con qualifica federale e di lunga esperienza :

scuola Mini Basket "1 Maggio" via Don Sturzo 7 zona Ospizio a R.E.
scuola Mini Basket "Rosta"  via Mutilati del Lavoro (Scuola Pertini) a R.E.
scuola Mini Basket "Premuda" via Premuda zona Regina Pacis a R.E.
scuola Mini Basket "Rivalta" presso nuovo Palazzetto dello Sport di Rivalta e presso Scuole Elementari (palestra scolastica) in via Repubblica (questa palestra potrebbe non essere agibile da Ottobre causa ristrutturazione in corso).

La nostra equipe :

Istruttori Federali : 
Mariella Iotti (Istruttore Nazionale) - Pecchillo Alessandro - Picelli Mattias - Morano Nicola -
Gerosa Alessandro -   Attolini Claudio

Segreteria : 0522-330165 Ivana Ferri

A tutti i nuovi iscritti possibilita' di 4 lezioni di prova gratuite - possibilita' di frequenza mono settimanale (1 volta a settimana) t shirt e zainetto Basket Jolly oltre ad altre agevolazioni presso
le tante aziende convenzionate con Basket Jolly.

Per info specifiche  347 - 0047699 

Provare il divertimento e una sana attivita' fisica e' sicuramente un affare vieni a trovarci!!!!



2 giugno 2014

mercoledi' 4 Giugno festa di chiusura

Mercoledi' 4 Giugno a partire dalle 18.00 festa grande all a palestra 1 Maggio per la chiusura dell'attivita' ufficiale del MINIBASKET.
Il pomeriggio iniziera' con lo spettacolo del famosissimo Mago Blu . A seguire premiazioni delle squadre
e del concorso "la torta piu' bella" riservato a tutte le mamme e i papa' del baby cestisti.
Tutti i bimbi partecipanti saranno omaggiati con un gadgetdella Societa' e infine..........
grande rinfresco per tutti i ragazzi sempre offerto da Basket Jolly e Basket 2000-
Partecipate in massa !!!!!!!  vi aspettiamo

31 maggio 2014

SI CHIUDE LA STAGIONE ...............ARRIVA IL GNAKER



Nove mesi di passioni,di emozioni,di gioie e delusioni,nove mesi di lavoro incessante di tutto il team Basket 2000 e Basket Jolly,desideriamo ringraziare veramente tutti gli addetti ai lavori per la professionalita' e la dedizione con cui hanno portato a termine fra mille difficolta' questa stagione. Un grazie a coloro che sono al centro del nostro impegno e che ancora una volta si sono dimostrati fantastici : TUTTI I RAGAZZI !!!!!!!
GIORGIO BERTANI (Presidente Basket 2000)      STEFANO MONTANARI (Presidente Basket Jolly)

 

3 maggio 2014

DENTRO O FUORI PER LA BMR: DOMANI ALLE 18,30 LA "BELLA" CON IMOLA

La stagione della Bmr Basket 2000 Scandiano in 40’. Dopo lo splendido risultato di gara due, con gli scandianesi capaci di stendere la corazzata Imola con un pesante 72-54, la Spaggiari band torna in campo domani al PalaRuggi (ore 18,30) per la “bella” del primo turno di playoff. Un solo risultato per andare avanti: la vittoria.

Certo, la vetta da scalare è di quelle impegnative: Imola, squadra di valore assoluto, ha dalla sua un pubblico da categoria superiore, con un migliaio di persone pronte a sostenerla nell’assalto alla DNB. C’è però un tarlo, nella mente dei padroni di casa, da sfruttare: da qualche stagione, pur chiudendo ai primissimi posti la regular season, non riescono a raggiungere la finale dei playoff. E la Bmr vuole provare a fare l’ennesimo sgambetto.


La chiave? La squadra. Anche se Astolfi (comunque sugli scudi mercoledì scorso, con una valanga di triple che hanno scavato il solco decisivo) e Bartoccetti non sono al 100% della forma, sono la coesione e l’unità d’intenti a poter permettere alla Bmr di andare oltre l’immaginabile.

FORZA BMR!!!

1 maggio 2014

CHE BMR!!! TUTTI A IMOLA PER GARA 3!

BMR BASKET 2000 SCANDIANO-VIRTUS VIS SPES IMOLA 72-54
(15-14, 35-26, 43-40)
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 14, Brogio 2, Bartoccetti 1, Spaggiari A. 2, Ganapini ne, Agusto 14, Levinskis 2, Gruosso 12, Germani 11, Giudici 14. All. Spaggiari L.
VIRTUS IMOLA: Pieri, Sabattani, Corazza 10, Grillini 3, Di Placido, Massari 8, G ugliemo 9, Preti 2, Francesconi, Porcellini 22. All. Solaroli.
Arbitri: Fasoli e Montecchi.

Una Bmr straordinaria stende Imola in gara due del primo turno di playoff di DNC e porta la serie alla “bella”, in programma domenica 4 maggio in terra bolognese. Una grande prova di squadra, quella dei bianco-rosso-blu, che chiudono con ben cinque uomini in doppia cifra ed un netto dominio a rimbalzo (38-26, con ben 14 rimbalzi offensivi).

Il primo quarto è in assoluto equilibrio: Alberto Spaggiari viene confermato in quintetto visto che Astolfi e Bartoccetti, ovviamente, non sono al 100%. Le due squadre si affrontano sul filo del rasoio, con vantaggi minimi da una parte e dall’altra: Imola riesce due volte a portarsi sul +3, ma Germani firma il 15-14 del 10’ con una bomba a 4” dalla prima sirena. Nella seconda frazione cinque punti consecutivi di Gruosso portano la Bmr sul 20-16; gli ospiti restano in scia fino al 17’, prima che la premiata ditta Gruosso-Astolfi-Agusto confezioni il parziale che porta gli scandianesi negli spogliatoi con ben 9 lunghezze di vantaggio.

La ripresa si apre con due liberi a segno di Giudici (per lui 8/8 dalla linea della carità); i padroni di casa toccano il +11 al 24’ (41-30) e sembrano poter controllare la situazione, ma basta un attimo e Imola, con un parziale di 2-10, si riporta ad un solo possesso di distanza, fallendo con Francesconi la tripla del pareggio a 18” dalla fine del terzo periodo. La Bmr, tuttavia, subisce il colpo ma reagisce alla grande: due triple consecutive di Astolfi (5/7 dai 6,75) aprono gli ultimi 10’, dando un chiaro segnale agli avversari. Corazza riesce a fermare per un attimo l’escalation dei locali, portando i suoi al -4, poi è un monologo fino alla sirena conclusiva, per la gioia del pubblico del PalaRegnani, che al canestro del +18 di Levinskis non può far altro che scattare in piedi ad applaudire l’impresa dei propri beniamini.


Oggi la Bmr festeggia il matrimonio di Giovanni Agusto: al nostro giocatore e alla sua Margherita le migliori felicitazioni da parte di tutta la società.

29 aprile 2014

TUTTI AL PALAREGNANI! DOMANI GARA DUE DEI PLAYOFF!

QUARTI DI FINALE – DNC PLAYOFF
Ore 21, PalaRegnani di Scandiano
BMR BASKET 2000 SCANDIANO vs VIRTUS VIS SPES IMOLA
Serie: 0-1.

Dentro o fuori. Dopo il ko domenicale al PalaRuggi, la Bmr è chiamata ad una prestazione d’orgoglio per proseguire nel suo sogno playoff, cercando di portare la serie a gara 3. Il fattore PalaRegnani, spesso decisivo nel corso della regular season, può giocare un fattore importante: per questo la squadra di Spaggiari ha bisogno del supporto del pubblico.

IL MOMENTO - Reset. A 72 ore di distanza dalla sconfitta che ha inaugurato i quarti di finale dei playoff, la Bmr è chiamata a cancellare le tossine, fisiche e mentali, per tentare di ripartire. Certo, il ko di Imola è il terzo in altrettante sfide stagionali contro i felsinei, tutti con divari abbastanza netti, ma non è certo questo il momento di pensare al passato. Occorre concentrarsi sul presente, cercando di conquistare l’ennesima vetta di questa stagione. Giunti a questo punto, infatti, non servono calcoli: bisogna giocare con il cuore, lottando pallone dopo pallone per conquistare quella vittoria che riporterebbe la serie al PalaRuggi. Non mancano gli acciacchi (Bartoccetti ed Astolfi stringeranno i denti come in gara uno e – seppur non al meglio – ci saranno), questo lo sappiamo, ma non devono diventare un alibi: stasera è giunto il momento di aggiungere un’altra pagina alla splendida storia scritta quest’anno.


L’AVVERSARIO - Per tentare di sfatare il tabù promozione, dopo tre anni chiusi a pari punti con la prima classificata in regular season ma con una corsa playoff sempre interrotta prima della finale, Imola si affida ad un gruppo esperto, anche se nel roster può contare almeno un paio di giovani interessanti. Il terminale offensivo numero uno è Porcellini (nella foto): classe 1977, è insieme al nostro Bartoccetti uno dei giocatori più prolifici del girone, come dimostrano i 22 punti a partita. Accanto a lui, in posizione da playmaker, un altro elemento dal canestro facile: si tratta del modenese Grillini (11,3). Sottocanestro brilla il 1994 Preti (8,7), che ha dato il via con una tripla al bombardamento domenicale, che divide l’area pitturata con l’oriundo Massari (8,8). Da non sottovalutare l’esterno Corazza (8,7) mentre a completare le rotazioni di coach Solaroli ci sono Guglielmo, il capitano dei bolognesi, insieme a Sabattani e Pieri.

27 aprile 2014

GARA UNO AMARA: IMOLA VINCE NETTAMENTE

VIRTUS SPES VIS IMOLA-BMR BASKET 2000 SCANDIANO 71-46
IMOLA: Francesconi 3, Pieri 6, Sabattani, Corazza 16, Grillini 9, Dalmonte, Massari 1, Guglielmo 10, Preti 11, Porcellini 15. All. Solaroli.
BASKET 2000 SCANDIANO: Astolfi 2, Brogio 4, Bartoccetti, Spaggiari A. 5, Ganapini, Agusto 13, Levinskis, Gruosso 13, Germani 3, Giudici 6. All. Spaggiari L.
Arbitri: Fior e Bergamin di Venezia.
Note: parziali 19-12, 38-17, 51-38.

Niente da fare per la Bmr Scandiano, sconfitta da Imola in gara uno dei quarti di finale dei playoff di DNC: la squadra bianco-rosso-blu, per la terza volta in stagione, si piega di fronte a Porcellini e compagni, non riuscendo a dare seguito a un discreto avvio di gara.

Coach Luca Spaggiari rinuncia inizialmente agli acciaccati Astolfi e Bartoccetti, schierando in quintetto Giudici, Alberto Spaggiari, Agusto, Gruosso e Germani. Agusto e Gruosso segnano i primi due canestri del match ma purtroppo è solo un fuoco di paglia: le bombe di Preti e Grillini permettono ad Imola di effettuare il sorpasso e di portarsi saldamente al comando del match. La Bmr lotta coi denti fino al 13-12 (tripla di Giudici), poi perde il contatto con i bolognesi: Preti, ancora dalla lunga distanza, porta Imola per la prima volta oltre le dieci lunghezze di vantaggio (25-14), con Scandiano incapace di trovare la via del canestro. La Bmr, infatti segna solo cinque punti nei secondi 10’ e viene doppiata dagli avversari.

Nella ripresa la Bmr prova a recuperare e, dopo essere scivolata fino al -23, piazza un minibreak di 0-8 ispirato da Gruosso; stavolta è Imola a smarrire le chiavi dell’attacco e gli ospiti ne approfittano per tornare a -9, col canestro di Brogio che vale il 45-36. Quattro punti consecutivi dell’eterno Porcellini, nel finale di terzo quarto, tengono però a distanza di sicurezza gli scandianesi, che vanno all’ultimo riposo sul 51-38. Ad inizio quarto periodo si segna col contagocce e Imola può amministrare, toccando nuovamente il +20 a 4’ dal termine con Francesconi e dilagando negli ultimi minuti.


Appuntamento con gara due mercoledì 30 aprile alle 21 al PalaRegnani di Scandiano: se la Bmr vorrà allungare la serie dovrà necessariamente vincere.